sabato 28 Maggio 2022

Regionale Lazio: G20 – Consapevolezza femminile targata Italia – La presidenza italiana

G20 – CONSAPEVOLEZZA FEMMINILE TARGATA ITALIA

Settembre è da sempre il mese del “nuovo inizio”, anche se in questo 2021 che ci vede ancora impegnati nella lotta contro il Covid19, non possiamo dire di avere vissuto una vera e propria pausa estiva a causa dei tanti problemi presenti che siamo stati chiamati ad affrontare.

Tra le tante problematiche, nell’attuale contesto, abbiamo riscontrato che quelle legate al lavoro del mondo femminile, preesistenti e quasi ataviche, sono state ulteriormente aggravate dalla situazione pandemica mondiale, è stato pagato proprio dalle donne il prezzo più alto richiesto da questa emergenza sanitaria, dalle donne che hanno perso il posto di lavoro a causa delle chiusure di piccole e medie imprese, dalle donne che sono state in trincea nell’ambito sanitario e in quei lavori che hanno consentito di mantenere aperte attività di prima necessità per la popolazione, a prezzo di alti rischi e grandi sacrifici, da quelle donne che sono diventate di colpo, nella notte buia della dichiarazione di pandemia mondiale, lo scudo di protezione all’interno delle proprie famiglie, dalle donne che a volte nelle proprie famiglie non hanno trovato conforto ma il loro carnefice.

Si dice che a volte dalle grandi difficoltà possano scaturire delle grandi opportunità, e forse questo è proprio uno degli esempi migliori, ad un problema mondiale riscontriamo e vogliamo evidenziare una risposta altrettanto “globale”, che fortunatamente non si è fatta attendere.

G20 – LA PRESIDENZA ITALIANA

Una delle più importanti risposte è stata data con l’avvio della Presidenza Italiana del G20 e con l’attività del Women 20 e di altre iniziative che a questa Presidenza Italiana si sono collegate.

La Presidenza italiana del G20 che ha avuto il suo inizio il 1° dicembre del 2020 e che vedrà la sua conclusione a Roma il 30 e il 31 ottobre 2021 con il vertice dei Leader, ha adottato un programma che intende svilupparsi intorno al trinomio People, Planet, Prosperity dove l’obiettivo è quello di avere cura del pianeta e delle persone, impegnandosi per raggiungere una forte ripresa economica che sia comunque inclusiva e sostenibile, e per la prima volta il tema della Parità di Genere è stato “centrale e centrato”.

Alla Presidenza Italiana riconosciamo il merito di avere realizzato, per la prima volta nell’ambito del G20, un evento esclusivamente dedicato, si è infatti tenuta a Santa Margherita Ligure il 26 agosto la Conferenza G20 sull’Empowerment Femminile, dando centralità alla qualità del lavoro femminile, alle politiche per la valorizzazione del talento e della leadership delle donne, all’affermazione e alla tutela dei loro diritti e al contrasto alla violenza di genere.

La Conferenza, che è stata presieduta dalla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, ha visto la partecipazione di Ministri per le pari opportunità dei Paesi G20 e dei Paesi ospiti, rappresentanti di organizzazioni internazionali (UN Women, UNESCO, OIL, OCSE), del mondo delle imprese, dell’accademia e della società civile, che si sono incontrati per dibattere su due specifiche aree di approfondimento:

  • Stem, competenze finanziarie e digitali, ambiente e sostenibilità;
  • Empowerment lavorativo ed economico e armonizzazione dei tempi di vita.

La Conferenza è stata per i partecipanti, una preziosa occasione per condividere opinioni e buone pratiche sugli strumenti di sostegno all’empowerment femminile e di promozione della parità di genere, è stato fatto un lavoro di relazione, nel confronto operato con gli outcomes sulla parità di genere prodotti da altre aree di lavoro nel quadro del G20, dall’Engagement Group Women20 e dall’alleanza G20 Empower, il cui obiettivo è quello di promuovere la leadership femminile nel settore privato.

Da tale analisi è emersa in concreto la necessità di sostenere l’empowerment economico delle donne e di migliorare l’accesso, con maggiore attenzione alle possibilità e alle condizioni di lavoro delle donne in termini di occupabilità, retribuzione e crescita professionale. Questo, nell’ottica della creazione di nuove opportunità professionali, anche per le donne vittime di violenza. Importante, sarà l’impegno che verrà espresso per valorizzare le esperienze positive e di successo di lavoratrici e imprenditrici, soprattutto in relazione alle imprese creative e culturali, al settore finanziario e tecnologico, all’economia circolare, green e sostenibile.

I riflettori si sono accessi sui problemi che riguardano tutte le donne nel mondo e a tale proposito la Conferenza ha ospitato anche, una specifica riunione convocata dalla Ministra Bonetti e dedicata alla condizione delle donne in Afghanistan.

Al termine della Conferenza, la Ministra Bonetti, recepiti e raccolti i risultati prodotti dalla discussione ha diffuso uno Statement della Presidenza, che sarà portato all’attenzione dei Leader del G20 in vista del vertice di Roma del 30 e 31 ottobre 2021.

Gabriella Piroddu

stampa

Ultime news CPO