sabato 24 Luglio 2021

AFAM: Approvato il Decreto Legge del 9 gennaio 2020 n.1 – Istituzione Ministero dell’Università e Ricerca

Nella giornata di ieri 4 marzo la Camera dei Deputati ha approvato il D.L. n.1 del 2020, senza apportare modifiche rispetto al testo approvato al Senato.

Con l’approvazione, il Ministro Manfredi potrà dare avvio alla riorganizzazione degli uffici Dirigenziali entro il 30 giugno. L’Alta Formazione Artistica sarà di competenza del nuovo Ministero, ci auguriamo che le nomine dei vertici non si facciano attendere troppo.

Negli ultimi dieci mesi tutta la gestione ordinaria delle Istituzioni AFAM ha subito e continua a subire numerosi rallentamenti che stanno mettendo a dura prova la tenuta del sistema. Chiediamo al Ministro di fare presto e di dare la giusta attenzione al sistema.

Provvedimenti AFAM inseriti nel D.L. Proroga DPR 143 del 2009

Art. 3 quater.
Proroga i termini dell’applicazione del DPR 143 del 2009 sul reclutamento del personale Afam, prevede lo slittamento all’anno accademico 2021/2022, mentre la programmazione del reclutamento del personale deve essere fatta entro il 31 dicembre 2020.
Art. 3 quater comma 3.
Il personale docente che abbia superato un concorso selettivo e matura tre anni accademici negli ultimi otto anni entro l’a.a. 2021/22, sarà inserito in apposite graduatorie per gli incarichi a tempo determinato e indeterminato, con modalità definite da Decreto Ministeriale.

Il rinvio del DPR sul reclutamento sancisce il fallimento di un provvedimento atteso da ben “venti anni” nato senza concertazione e condivisione che all’atto della sua applicazione ha mostrato tutte le sue contraddizioni.

Il rinvio non è certamente una soluzione; preso atto che dopo le immissioni in ruolo perviste per l’anno accademico 2020/2021 nelle attuali G.N. rimarranno circa 200 docenti contro i circa 1.400 posti vacanti, il MUR anche per evitare il contenzioso con chi matura i tre anni accademici ha dovuto necessariamente provvedere alla riapertura delle graduatorie nazionali delle Legge 205.

Si chiede al Ministro di aprire immediatamente un tavolo per affrontare il tema sul reclutamento del personale AFAM, il rinvio potrebbe relegarlo ad un destino incerto, le istituzioni il personale hanno bisogno di certezze.

Seconda Fascia
La legge 205/2017 ha legato il passaggio di fascia alle procedure dettate dal DPR sul reclutamento, il rinvio blocca l’iter applicativo danneggiando fortemente i docenti coinvolti. Il Ministro deve impegnarsi immediatamente per stralciare le procedure dal DPR sul reclutamento e inserirle nel primo provvedimento in discussione in Parlamento. Le risorse accantonate già oggi sono sufficienti a garantire il passaggio alla quasi totalità dei docenti di II fascia.

La Fed. Uil Scuola RUA da’ la massima collaborazione per affrontare e risolvere le criticità e dare il suo contributo per la crescita del sistema con la serietà e la competenza sul settore che la contraddistingue.

Federazione UIL SCUOLA RUA
“Ricerca Università Afam”

stampa

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news