27.8 C
Rome
sabato 19 Giugno 2021

La gestione dell’emergenza covid-19 – Il caso dell’Azienda unità sanitaria locale di Modena

2021 01 25 emergenza covid ausl modenaPubblichiamo due articoli (“La gestione dell’emergenza covid-19 – Il caso dell’Azienda unità sanitaria locale di Modena“, tratto da Politiche Sanitarie www.politichesanitarie.it, e “Population Health Strategies to Support Hospital and Intensive Care Unit Resiliency During the COVID-19 Pandemic: The Italian ExperienceThe Italian Experience“, tratto da Mary Ann Liebert, Inc. www.liebertpub.com), recentemente pubblicati. Entrambi i lavori sono focalizzati sul tema del management dell’emergenza da Covid-19 in Italia e nello specifico presso l’Azienda AUSL di Modena, una delle più colpite dalla pandemia. In entrambe le pubblicazioni la coordinatrice del progetto (last author) è la nostra ricercatrice Rossella Lucà.

La pandemia covid-19, emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale, ha imposto agli enti sanitari di prendere delle decisioni in tempi brevi, e di riallocare le risorse in modo adeguato. Gli interventi non farmaceutici, quali ad esempio il confinamento, sono stati accompagnati da sostanziali riorganizzazioni dei servizi, delle aree fisiche e dei processi, al fine di garantire assistenza a un crescente numero di pazienti covid.

L’articolo utilizza una metodologia basata su un caso di studio relativo all’Azienda unità sanitaria locale (Ausl) di Modena. Molteplici fonti informative sono state utilizzate al fine di raccogliere, triangolare e verificare i dati. Risultati. La riorganizzazione portata avanti dall’Ausl di Modena ha riguardato diversi aspetti, dall’uso della tecnologia per il monitoraggio di tutte le informazioni sulla covid-19, alla comunicazione con i pazienti e all’incremento dei posti letto in terapia intensiva; dalla riprogrammazione delle mansioni del personale ospedaliero alla collaborazione con soggetti terzi (imprese private, associazioni senza scopo di lucro, volontari) per l’approvvigionamento dei dispositivi di protezione e il supporto ai cittadini in quarantena.

L’esperienza dell’Ausl di Modena sottolinea l’importanza di dotarsi di modelli organizzativi flessibili e resilienti, caratterizzati dal coinvolgimento e dalla collaborazione di numerosi portatori d’interesse; la rilevanza della formazione continua e delle competenze trasversali del personale; la necessità del supporto tecnologico. Le lezioni apprese potranno essere utili per la futura riorganizzazione del sistema sanitario.

 

 

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news