domenica 25 Luglio 2021

Al CNR… succede anche questo

CNR SEDEGli accadimenti ed i comportamenti assunti nei primi 100 giorni della neo Presidenza, da ultimo il presunto tentativo, qualora effettivamente sussistente e poi a breve realizzato, di eliminazione del tempo pieno dell’incarico di Presidente ci lasciano completamente esterrefatti.
Risulterebbe alquanto singolare, se rispondesse al vero, che situazioni individuali di incompatibilità con la carica di Presidente si superino con modifiche “ad personam” dello Statuto dell’Ente.
Poiché la procedura delle autocandidature per la Presidenza richiedeva il vincolo del tempo pieno, l’eventuale eliminazione metterebbe a rischio, a nostro avviso, la validità della stessa “call” recentemente espletata.

L’attuale situazione lascerebbe quindi presupporre che nonostante siano trascorsi abbondantemente i primi 100 giorni del neo Presidente, lo stesso non abbia ancora superato il suo eventuale regime di incompatibilità.
Anche ciò risulterebbe altrettanto singolare rispetto alle reiterate affermazioni del Presidente di voler agire nel rispetto delle norme.
Considerato che tale problematica è all’ordine del giorno del prossimo C.d.A. del 14 giugno p.v., la UIL RUA, attenta alla posizione che assumerà al riguardo il rappresentante del Personale all’interno del Consiglio, ha inviato a tutti i Consiglieri e ai vertici dell’Ente la seguente comunicazione che verrà inoltrata anche ai Ministeri Vigilanti e agli organi di stampa:
Si fa riferimento a due punti all’ordine del giorno del C.d.A. del 14 giugno p.v. riguardanti:
3) Modifiche correttive allo Statuto del Consiglio Nazionale delle Ricerche;
4) Criteri per la predisposizione dei Bandi di Concorso per n. 82 Ricercatori a tempo indeterminato di cui al D.M. 78 del 18 febbraio 2016.
Al riguardo la scrivente O.S. chiede un incontro urgente ritenendo non esaustiva la preventiva ed obbligatoria informativa prevista dalla normativa vigente espletata con la mera trasmissione di una incomprensibile e parziale nota, relativa per altro alla sola tematica di cui al punto 4) dell’ordine del giorno.
Rispetto al citato punto 3) risultano del tutto sconosciute le proposte di modifica dello Statuto, non avendo ricevuto alcuna informazione.
Riguardo alle indiscrezioni circolate, e tutte da verificare, circa la determinazione a proporre modifiche dell’art. 15 dello Statuto del CNR che consentirebbero di superare i vincoli del tempo pieno per l’incarico di Presidente, si ritengono queste eventuali proposte, se confermate, per nulla condivisibili e comunque, al momento, inopportune sia perché apparirebbero come modifiche “ad personam” sia perché, a nostro avviso, metterebbero a rischio la validità della stessa “call” recentemente espletata per la scelta del Presidente, call che ha visto esclusi altri potenziali candidati non disponibili per il tempo pieno.
In mancanza dell’incontro richiesto si diffida dall’assumere deliberazioni in merito.
La UIL RUA ha inoltre inviato al Responsabile per la prevenzione della corruzione la seguente richiesta:
La scrivente O.S. chiede cortesemente di conoscere se, a seguito dell’incarico ricevuto, tutti i soggetti indicati nell’Art. 15 del vigente Statuto del CNR hanno provveduto a fornire alla S.V. la dichiarazione di non versare in alcuna delle situazioni di incompatibilità previste dal citato articolo dello Statuto e dalla legge, con le modalità previste dall’Art. 2 del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento del CNR.

UIL RUA
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Enti Pubblici di Ricerca

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news