domenica 25 Luglio 2021

CNR: Comunicato al personale

Nel corso dell’incontro svoltosi il 14 giugno u.s. tra la delegazione CNR e la delegazione UIL-RUA, sono stati affrontati i seguenti argomenti:

ANTICIPO DI FASCIA

Dopo una serie di incontri iniziati da oltre un anno, il CNR ha presentato una ipotesi di accordo riguardante i criteri e le procedure per l’attribuzione della fascia anticipata.

La proposta prevede tre separate procedure, con tre specifici finanziamenti e decorrenze, rispettivamente:

a) dal 1-1-2006 con risorse contrattuali pari a 358.969,00 euro;

b) dal 1-1-2009 con risorse di bilancio pari a 490.000,00 euro;

c) dal 1-1-2010 con risorse di bilancio pari a 740.000,00 euro.

L’orientamento è di bandire contestualmente tutte le selezioni relative alle tre decorrenze, ripartendo le risorse a disposizione per ciascuno dei 3 livelli del profilo di ricercatore e tecnologo in base alla consistenza del personale avente diritto. Pertanto i singoli bandi di selezione non faranno riferimento ad un numero di posti predefinito ma al totale utilizzo delle rispettive risorse a disposizione.

Resta ancora da definire se fare un unico bando per ciascun profilo e livello o prevedere per ciascuno dei tre livelli del profilo di ricercatore due raggruppamenti tematici (scienze umanistiche e fisiche naturali).

Il CNR si è comunque impegnato a convocare, entro il corrente mese di giugno, le OO.SS per sottoscrivere la relativa ipotesi di accordo, anche alla luce delle posizioni espresse nei tavoli di contrattazione.

La UIL-RUA ha proposto di dare corso alla pubblicazione dei bandi dopo l’asseverazione del Collegio dei Revisori dei Conti e la delibera del C.d.A., condizionando l’espletamento della selezione all’approvazione dell’ipotesi di accordo da parte dei Ministeri Vigilanti.

INDENNITA’ DI RESPONSABILITA’

I competenti uffici dell’Amministrazione, attraverso l’apposito gruppo di lavoro, hanno provveduto a controllare tutte le istanze già presentate e trattate (superiori a 1000 per ogni anno) per verificare l’oggettivo possesso dei requisiti per l’accoglienza (documentazione, rispondenza ai requisiti prefissati per le diverse categorie e posizioni, etc.).

L’ufficio preposto è così giunto alla stesura di un elenco del personale, diviso per tipologia di responsabilità, profilo e livello, cui spetterebbe la corresponsione dell’indennità; un elenco che l’amministrazione giudica ancora provvisorio, indicando allo stesso sindacato la necessità di una ulteriore puntuale valutazione delle motivazioni che hanno portato a giudicare non corrette alcune posizioni.

La UIL, pur riconfermando l’urgenza della corresponsione dell’indennità entro il mese di luglio, ad oggi tecnicamente improbabile, considerata la ragguardevole percentuale di esclusioni (circa 900 nel triennio), ha chiesto di sottoporre ad ulteriore e completa verifica l’intera documentazione, in modo spedito ma anche rigoroso, per cercare di recuperare il massimo numero di istanze escluse da parte del gruppo di lavoro e procedere nei tempi più brevi possibile (auspicabilmente entro agosto p.v.) al pagamento dell’indennità di responsabilità per gli anni 2008, 2009 e 2010. Infatti, delle complessive 3414 domande pervenute, solo 2507 sono state sino ad oggi ritenute ammissibili, in quanto corrispondenti ai requisiti ed ai criteri previsti nella specifica circolare.

Più in particolare le proposte annuali presentate risultano così distribuite:

PROPOSTE PERVENUTE

PROPOSTE

2008

2009

2010

TOTALE

ACCOLTE

786

847

874

2.507

NON ACCOLTE

257

316

334

907

TOTALE

1.043

1.163

1.208

3.414

Qualora venissero confermati, i sopra riportati risultati del Gruppo di Lavoro, darebbero luogo alle erogazioni, sulla base dei dati forniti dall’Ente, dei seguenti importi medi:

IPOTESI PROVVISORIA ANNO 2008

CATEG.

COEFF.

IMPORTO MEDIO ANNUO

A

3,5

806

B-C

3

690

D-E-F

2,5

575

G-H-I-L

2

460

M

1

230

IPOTESI PROVVISORIA ANNI 2009 E 2010

VECCHIE CATEG.

NUOVE CATEG.

COEFF.

IMPORTO MEDIO ANNUO

2009

2010

VALORI

A

1a

150/mese

1.800

1.800

F
I
S
S
I

B-C

1b

90/mese

1.080

1.080

H-I

1c

50/mese

600

600

D-E-F

A-B-C

2,5

420

410

V
A
R
I
A
B
I
L
I

G-L

D-E

2

336

328

M

F

1

168

164

I suddetti importi, sono da considerare orientativi ed ancora provvisori in quanto variabili in funzione della verifica, tuttora in corso delle domande ritenute non accoglibili dal gruppo di lavoro.

La UIL-RUA ha inoltre richiesto di erogare a regime e con cadenza mensile dall’1-1-2011 le indennità fisse relative alle tre categorie 1a, 1b, 1c i cui importi corrispondono rispettivamente a 150-90-50 euro/mese.

BENEFICI ASSISTENZIALI

Il fondo complessivo annuale per i benefici assistenziali, da oltre 10 anni attestato in 2.582.000,00 euro è stato integrato, a partire dallo scorso anno, di 1,3 milioni di euro vincolati all’attivazione della Polizza Sanitaria (ancora a tutt’oggi non attivata).

Pertanto, rispetto agli accordi a suo tempo sottoscritti, il fondo per il finanziamento dei benefici assistenziali risulta così ripartito:

RIPARTIZIONE FONDO BENEFICI ASSISTENZIALI DAL 2010

INTERVENTO

IMPORTO

SUSSIDI

1.662.000

BORSE DI STUDIO

450.000

ASILI NIDO

30.000

ATTIVITA’ RICREATIVE E CULTURALI

200.000

PRESTITI

240.000

TOTALE PARZIALE

2.582.000

INCREMENTO PER POLIZZA SANITARIA

1.300.000

TOTALE

3.882.000

BORSE DI STUDIO

Pur avendo preso atto che le risorse destinate al finanziamento delle borse di studio per i figli meritevoli dei dipendenti (450.000,00 euro per ciascuno dei due anni interessati) non sono sufficienti per accogliere tutte le potenziali domande (prevedibile circa 1\3 di esclusioni) e considerato i notevoli ritardi accumulati, la UIL-RUA ha proposto:

– bandire immediatamente un numero di borse corrispondenti alla risorse a disposizione, con gli importi delle borse attualmente in vigore;

– impegno ad attivare, nelle more dell’espletamento delle procedure selettive, tutti gli strumenti per reperire ulteriori risorse necessarie per accogliere tutte le domande presentate che rispondano ai requisiti previsti dal bando; ciò in considerazione che sono state accantonate e non utilizzate risorse pari a 2,6 milioni di euro per gli anni 2009 e 2010 destinate al finanziamento della Polizza Sanitaria ancora non attivata.

Con questa ipotesi, qualora accettata, si potrebbe ipotizzare la pubblicazione contestuale dei 6 bandi, relativi ai due anni di ritardo, a metà luglio per far coincidere la scadenza per la presentazione delle domande a metà settembre, dopo la pausa estiva

BORSE DI STUDIO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI 

SCUOLA

1° BANDO

2° BANDO

IMPORTO BORSA

ANNO
SCOLASTICO

N° BORSE

ANNO
SCOLASTICO

N° BORSE

MEDIA INFERIORE

2008 – 2009

?

2009 – 2010

?

250,00

MEDIA SUPERIORE

?

?

350,00

UNIVERSITA’

2007 – 2008

?

2008 – 2009

?

700,00

SUSSIDI 2010

Nel prossimo mese di luglio, il CNR erogherà i sussidi relativi alle spese mediche sostenute nell’anno 2010. Tutte le domande regolarmente presentate entro il termine di scadenza del 15 gennaio 2011, verranno accolte e finanziate. Sono state quindi superate le iniziali difficoltà che avrebbero visto escluse oltre 200 domande rispetto alle circa 5000 lavorate dall’Ufficio competente.

ASILI NIDO

Entro il corrente mese di giugno il CNR, con l’invio di una specifica circolare, inizierà le procedure per l’attribuzione dei rimborsi, ai dipendenti aventi diritto, per le spese di iscrizione agli asili nido. Per tali rimborsi, che riguardano gli anni scolastici 2008-2009 e 2009-2010, sono confermate le attuali risorse a disposizione pari a 30.000 euro per ciascun anno.

PRESTITI

Nel corso dell’incontro, nel sollecitare la definizione di una nuova convenzione con la BNL, dalle cui trattative tutt’ora in corso, sembrerebbe derivare una riduzione del tasso di interesse a carico CNR sui prestiti agevolati concessi ai dipendenti, la UIL-RUA ha chiesto di valutare l’opportunità di ridurre contestualmente anche il tasso di interesse a carico del dipendente CNR attualmente fissato all’1,5%.

La UIL-RUA ha chiesto inoltre di eliminare l’assicurazione obbligatoria imposta dalla BNL, ritenendo sufficiente la garanzia che deriva dalla indennità di buonuscita del dipendente.

ART. 52 E ART. 65

A seguito dell’avviso CNR del 19-11-2010 con cui sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande per l’applicazione della mobilità orizzontale Art. 52 (Tecnici e Amministrativi livelli IV –VIII) ed Art. 65 (Ricercatori e Tecnologi livelli II-III) relativa all’anno 2009, le due distinte Commissioni Permanenti hanno concluso la valutazione di tutte le domande presentate.

L’Ufficio del Personale, di concerto con l’Ufficio Legale dell’Ente, sta approfondendo alcune posizioni relative alle anzianità ed ai titoli di studio.

Si ricorda che la procedura in atto e consolidata consente al dipendente escluso di rivolgersi, entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione di esclusione, in seconda istanza, al Presidente CNR.

La UIL-RUA nel ribadire che la normativa in vigore richiede 5 anni di attività prevalente (e non di anzianità nel livello) per l’Art. 52 e 5 anni di anzianità effettiva nel livello (e non di anzianità giuridica) per l’Art. 65, ha evidenziato l’urgenza di chiudere tali procedure che hanno ripercussioni:

– Art. 65: sul sostegno alle candidature (5-12 luglio) e sulle votazioni (20-21 luglio) per l’indicazione dei ricercatori CNR ai fini della nomina dei componenti del C.d.A.

– Art. 52 per sciogliere la riserva delle domande presentate per la partecipazione alla selezione Art.54 la cui commissione si è insediata il 20 giugno.

ART. 54
DEC. 1-1-2010

E’ stata convocata per il 20 giugno c.m. la riunione d’insediamento della Commissione per la valutazione delle domande presentate per la selezione Art. 54 la cui decorrenza giuridica ed economica è fissata all’1-1-2010.

Le domande pervenute sono circa il doppio dei posti banditi, quindi ben oltre il numero degli aventi diritto, ipotizzato dall’Ente.

Il CNR è ora impegnato ad elaborare l’elenco dei dipendenti aventi diritto, da trasmettere alla Commissione esaminatrice, con particolare attenzione alla valutazione dell’anzianità maturata dal personale in mobilità, con contratto a tempo determinato ed al calcolo del riconoscimento del 20%.

Stante la complessità dell’intera procedura e soprattutto la differenza tra i posti banditi e le domande presentate, difficilmente si potranno ipotizzare tempi rapidi di chiusura.

VARIE

Per mancanza di tempo non è stato possibile esaminare, nel corso dell’incontro, tutte le numerose questioni ancora aperte; tale confronto proseguirà quindi nei prossimi giorni.

UIL-RUA
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Enti Pubblici di Ricerca

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news