mercoledì 28 Luglio 2021

CNR: Comunicato al Personale

Si riporta, per opportuna conoscenza, il testo di due lettere inviate dalla UIL-RUA rispettivamente una al Presidente e Direttore Generale CNR ed una ai Ministri della Ricerca e della Funzione Pubblica ed al Collegio dei Revisori dei Conti:

QUESTIONI APERTE
(Lettera al Presidente e Direttore Generale)

L’imminenza dell’entrata in vigore del D.L. 122/2010 (1 gennaio 2011) impone il massimo impegno nell’accelerazione della risoluzione delle molteplici problematiche riguardanti il personale dell’Ente.

Di seguito si riportano le principali questioni ancora aperte sulle quali urge intervenire con i necessari provvedimenti attuativi:

a) RISERVA POSTI PER CONCORSI TURN-OVER:
è necessario adottare razionali meccanismi concorsuali che permettano l’applicazione delle vigenti disposizioni in materia di riserva dei posti (in particolare per il personale precario e sottoinquadrato) sui nuovi bandi di concorso a tempo indeterminato;

b) INDENNITA’ DI RESPONSABILITA’:
sottoscrizione dell’accordo definitivo ed erogazione dei relativi compensi (ipotesi di accordo sottoscritta il 30-7-2010);

c) POLIZZA SANITARIA :
definizione concordata del relativo capitolato ed attivazione delle procedure di gara per l’aggiudicazione (accordo definitivo sottoscritto il 16-11-2010);

d) SELEZIONE ART. 54 (DEC. 2010) ED ART. 15 (DEC. 2009):
avvio delle relative selezioni subordinando le stesse alle già preannunciate autorizzazioni della Funzione Pubblica (ipotesi di accordo sottoscritte il 4-8-2010);

e) BUONO PASTO:
concretizzazione dell’accordo sull’incremento del buono pasto con decorrenza 1-12-2010 (ipotesi di accordo sottoscritta il 2-11-2010);

f) TELELAVORO:
mettere in regime il nuovo regolamento (approvato dal C.d.A. il 31-3-2010);

g) FASCIA ANTICIPATA I-III LIV.:
bandire le relative selezioni con decorrenze 2006 e 2010;

h) ANZIANITA’EX AUSILIARI:
valutazioni delle anzianità eccedenti ai fini della partecipazione alle selezioni art. 54 decorrenza 2008 (parere Ufficio Legale CNR del 5-11-2010);

i) ART. 42 INDENNITA’ VALORIZZAZIONE PROFESSIONALE:
bandire relativa selezione (qualora possibile, utilizzare graduatoria degli idonei).

Sulle elencate materie la UIL-RUA ritiene necessaria la convocazione urgente di una riunione con le OO.SS.

NUOVI BANDI DI CONCORSI PUBBLICI
(Lettera al MIUR – F.P.)

Oggetto: Bandi di concorso CNR autorizzati con D.P.C.M. 26 ottobre 2009 ai sensi Art.35, comma 4, D.Lgs. 165/01

A seguito della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 5-1-2010 del D.P.C.M. 26 ottobre 2009, contenente l’autorizzazione per il CNR a bandire procedure di reclutamento a tempo indeterminato per complessive 525 posizioni relative agli anni 2009-2010-2011, è iniziato un processo di programmazione delle assunzioni e di ripartizione dei posti che si è concluso con la deliberazione del C.d.A. del 17 novembre u.s.

Tale delibera, tuttora in fase di pubblicazione, prevede la suddivisione dei posti (che la proposta di rimodulazione ha ridotto a 442) per ogni singolo Istituto con una gestione dei concorsi decentrata presso i singoli Istituti e le Strutture CNR con prove d’esame differenziate:

Tali procedure, così come deliberate, determineranno:

a) n. 150 sedi di esami in tutta Italia corrispondenti agli Istituti e Strutture che hanno ottenuto l’assegnazione dei posti;

b) un rilevante impegno di risorse umane, considerato che si dovranno nominare n° 442 commissioni di esame (l’ipotesi minimale di 3 componenti ed un segretario per ciascuna commissione, comporta il coinvolgimento di almeno 1.768 unità di personale oltre ai Responsabili di ciascun procedimento);

c) un consistente impegno finanziario per remunerare i componenti di ogni Commissione (gettoni, rimborso missioni) considerando che per ogni concorso sono previste due prove di esami (scritte e/o pratica) oltre al colloquio ed alla valutazione dei titoli;

d) l’impossibilità di utilizzare le percentuali delle “riserve dei posti” per precari e sottoinquadrati previste dal CCNL 21-02-02 (art.56 comma 2), dal CCNL 7-4-06 (Art. 5 comma 3), dalla Legge 102/09 (Art. 17 comma 10) e dal D.Lgs. 150/09 (Art. 24 comma 1);

e) l’impossibilità di applicazione degli articoli 18 e 26 del D.Lgs. 215/01 che consentono “riserve di posti” per militari volontari delle forze armate, congedati senza demerito dalla ferma triennale o quinquennale;

f) l’impossibilità di costituire “pool” di personale tecnico-amministrativo a livello di Area Territoriale a tutti gli Istituti che insistono nell’Area;

In definitiva, pur nella consapevolezza che le su richiamate “riserve di posti” costituiscono una “discrezionalità” che l’Ente ha trasformato in “arbitrio”, quanto sinteticamente rappresentato mette in chiara evidenza la pervicace tendenza ad una abnorme diseconomia di risorse, umane e finanziarie, che certamente non agevola un efficiente e razionale svolgimento delle suddette prove selettive ledendo peraltro, a nostro avviso, la salvaguardia dell’interesse generale.

Si chiede alle SS.LL. di disporre interventi urgenti per i necessari “correttivi” anche, utilizzando, se ritenuto opportuno, i suggerimenti che potrebbero derivare da un utile confronto in merito con il Sindacato.

UIL- RUA
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Enti Pubblici di Ricerca

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news