mercoledì 28 Luglio 2021

CNR: Ricorso e diffida per assegno ad personam III livello

La UIL-RUA sta patrocinando un ricorso collettivo, dinanzi al Tribunale di Roma Sezione Lavoro, per l’impugnazione delle decurtazioni stipendiali effettuate dal CNR, sulle buste paga individuali, a seguito dell’inquadramento dei dipendenti dell’Ente nei profili di ricercatore e tecnologo di III livello risultati vincitori nei concorsi pubblici per tali profili.

Tali decurtazioni retributive riguardano il personale dipendente interno, proveniente dal V o IV livello, il cui trattamento economico complessivo (comprensivo dell’indennità di ente mensile ed annuale) è superiore al trattamento retributivo percepito nel nuovo profilo di III livello.

Al fine della partecipazione al suddetto ricorso, ogni dipendente interessato dovrà, entro la fine del corrente mese di giugno, sottoscrivere il mandato giudiziario e consegnare, in duplice copia, la seguente documentazione:

a) foglio contenente i dati individuali:

– data e luogo di nascita, residenza, codice fiscale ed indirizzo e-mail presso il quale verrà data ogni successiva documentazione; il suddetto foglio dovrà altresì essere inviato da ciascun ricorrente al seguente indirizzo e-mail: paola.galgano@cnr.it con il seguente oggetto: RICORSO TRIBUNALE ASSEGNO AD PERSONAM.

b) buste paga relative ai seguenti periodi:

– ultime due buste paga del profilo e livello anteriore all’inquadramento nel III livello;

– prime due buste paga relative al nuovo inquadramento nel profilo di III livello;

– ultime due buste paga relative all’attuale inquadramento nel profilo di III livello.

c) decreti di inquadramento:

– nel profilo di provenienza;

– nel nuovo profilo di assegnazione del III livello.

Il suddetto ricorso collettivo, per i soli iscritti UIL-RUA, con la sede di servizio nella provincia di Roma, viene per il momento patrocinato unicamente solo dinanzi al Tribunale di Roma, per verificare l’orientamento che il suddetto giudice prenderà sulla questione. A seguito della decisione del Tribunale, la UIL-RUA prenderà ogni successiva opportuna azione nelle altre sedi provinciali, anche per la pro proposizione di analoghi contenziosi.

Nel frattempo la UIL-RUA ha predisposto un testo contenente atto di diffida e messa in mora, da notificare al CNR mediante l’Ufficiale Giudiziario, che i dipendenti iscritti alla UIL-RUA interessati, in servizio presso le altre sedi provinciali che non partecipano al suddetto ricorso, dovranno sottoscrivere in duplice copia presso le rispettive segreterie locali UIL-RUA entro la fine del corrente mese di giugno.

UIL-RUA
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Enti Pubblici di Ricerca

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news