7.3 C
Rome
mercoledì 14 Aprile 2021

CNR: Stabilizzazioni – Ancora non ci siamo

CNR SEDENonostante la storica manifestazione del 10 ottobre u.s. che sembrava aver segnato un punto di svolta nel processo di stabilizzazione CNR, il cammino per l’assunzione dei precari è ancora lungo.
Quel giorno abbiamo visto infatti:
a) il Presidente impegnarsi pubblicamente a:

• far partire entro due giorni la “MANIFESTAZIONE DI INTERESSE” assumendo nello stesso giorno la relativa delibera (anche se a nostro avviso non necessaria) da parte del C.d.A.;
• dare soluzione immediata e concreta alle chiamate dirette;
• prorogare tutti i TD stabilizzabili;
• assumere 1.500 precari entro novembre p.v.;
b) la immediata convocazione, per il giorno successivo, da parte Viceministro On. Fioramonti, impegnato anch’esso a vigilare sul processo di stabilizzazione del CNR e a inserire nella Finanziaria, deliberata ieri in prima lettura dal C.d.M., lo strumento per superare il noto problema del salario accessorio (vedi comunicato unitario del 12 ottobre u.s.).
Nella serata di ieri 15 ottobre, le OO.SS. CGIL – CISL – UIL sono state convocate dal Presidente. L’entusiasmo dei giorni precedenti si è spento! (almeno da parte nostra).
La sensazione percepita a valle dell’incontro è stata per noi sconfortante; tutta l’eco della rumorosa manifestazione del 10 u.s. sembra essersi dissolta nel nulla e aver lasciato di nuovo il posto alla consueta “rilassatezza”.
Infatti, la stessa “Manifestazione d’interesse” (che avrebbe dovuto essere prodotta dopo due giorni dall’Assemblea del 10 u.s.) non è ancora pronta. Con la scusa dei tempi tecnici della Gazzetta Ufficiale, sarà pubblicata (questo l’impegno di ieri sera) nella G.U. di martedì 23 p.v.. A partire da questa data i lavoratori precari interessati avranno 15 giorni di tempo (e arriveremmo già alla scadenza del 7 novembre) per manifestare il loro interesse ad essere stabilizzati fornendo tutte le indicazioni richieste.
Il Sindacato ha ribadito con forza la richiesta di non escludere nella “Manifestazione” alcuna tipologia del comma 1 quali le chiamate dirette, le attività svolte in altri EPR, i non prioritari e le assunzioni già avvenute a T.I..
Pertanto TUTTI i precari con i requisiti del comma 1 (compresi quelli già inseriti negli elenchi allegati alla Circolare n.18/2018 del CNR dello scorso mese di agosto) interessati alla stabilizzazione DEVONO manifestare il loro interesse rispondendo al relativo AVVISO pena l’autoesclusione.

Le altre scadenze programmate dal Presidente, che ci lasciano insoddisfatti, prevedono l’approvazione del Piano di Fabbisogno entro il 16 novembre p.v. e la stabilizzazione entro novembre.
Sottolineiamo, inoltre, che risulta ancora irrisolto il problema di alcuni precari a T.D. (stabilizzabili e non) scaduti il 30 settembre u.s. e non prorogati nonostante le pubbliche assicurazioni del Presidente di prorogare gli aventi diritto fino alla loro stabilizzazione.
Stante tale situazione la UIL RUA mantiene alto il livello di agitazione che si concretizza con la mobilitazione giornaliera fino alla completa stabilizzazione con l’obiettivo per la UIL RUA di utilizzare tutte le risorse finanziarie a disposizione che consentono l’assunzione da novembre 2018 di

2018 10 16 comunicato CNR All 1

 

Federazione UIL SCUOLA RUA
“Ricerca Università Afam”
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news