7.6 C
Rome
giovedì 15 Aprile 2021

INRAN: CGIL CISL UIL chiedono un nuovo incontro su risorse e decreti attuativi

Le scriventi OO.SS tornano ad evidenziare la grave situazione di tutto il Personale ex Inran determinatasi a causa della soppressione di cui all’art. 12 della L 135/2012. Preso atto che è stato finalmente autorizzato il pagamento dello stipendio di Agosto a tutto il Personale non ci risulta ancora regolarizzato il pagamento per i borsisti, gli assegnisti e gli operai agricoli. La situazione inoltre continua ad essere preoccupante visto il mancato accredito degli emolumenti di Settembre. Segnaliamo infatti:

L’assegnazione delle risorse previste in entrata.

Ricordiamo che in occasione dell’incontro svoltosi il 18 settembre u.s. le OO.SS. presenti erano state informate dell’imminente assegnazione di risorse all’ex Inran che avrebbero consentito anche il pagamento degli emolumenti di Settembre. A tutt’oggi non risultano invece firmati gli atti relativi al trasferimento dei fondi provenienti dalla Regione Lazio, per i quali era stata anticipata la firma dal Ministro Catania per il 18 settembre. Chiediamo pertanto un intervento del Ministero per realizzare lo sblocco di detti fondi e consentire l’immediato pagamento degli emolumenti relativi al mese di Settembre. In ogni caso si chiede che all’atto dell’arrivo di qualsiasi somma (es. l’anticipazione del 75% del trasferimento ordinario da parte del MIPAF) vengano saldate le ulteriori spettanze arretrate fino a concorrenza della somma in entrata e, immediatamente informate le OOSS sulla situazione di cassa ed economica.

Emanazione dei decreti attuativi

Alla luce dell’imminente scadenza della data di adozione dei decreti non regolamentari di cui all’art. 12, comma 3 del D.L. 95/2012, convertito nella L. n. 135/2012, è quanto mai urgente definire un percorso chiaro e trasparente attraverso la definizione del titolare del processo, dei criteri e delle modalità di gestione delle procedure che devono vedere il concorso di tutti i soggetti interessati, anche delle OO.SS.
A tale proposito torniamo ad evidenziare l’assoluta necessità di salvaguardare la specificità di tutte le attività istituzionali e di ricerca svolte da tutto il personale ex INRAN sia esso di ruolo che precario che, seppur destinato a transitare ad altro Ente, deve mantenere il trattamento giuridico, economico e previdenziale di provenienza e a risolvere la situazione del Personale ex INCA in tempi brevi anche alla luce di quanto disposto dalla circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica del 24 settembre in tema di spending review.

A seguito di quanto esposto, le scriventi Organizzazioni Sindacali chiedono un incontro urgente per individuare e condividere le possibili soluzioni a tutela del Personale tutto.

FLC CGIL
Angela Imperi
FIR CISL
Antonella Papale
UIL RUA
Sonia Ostrica

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news