sabato 24 Luglio 2021

CREA: scheda di valutazione dei comportamenti organizzativi

CREAPervengono alla scrivente numerose richiesta di chiarimento ed altrettanto numerose rimostranze in relazione alla procedura in oggetto.

Rileviamo e di seguito comunichiamo che:

– la procedure non è impugnabile nei singoli items; a prescindere dall’importo economico correlato, è necessario che il lavoratore abbia modo e luogo per chiedere chiarimenti ed avere risposte;
– le motivazioni addotte in moltissimi casi non corrispondono a fatti ed azioni note al diretto interessato: se si parla, ad esempio, di scadenze non rispettate o di comportamenti inadeguati, il lavoratore deve poter avere le opportune informazioni al fine di poter correggere i propri comportamenti o contestare le affermazioni. La riunione periodica prevista non è mai avvenuta;
– nessuna precisazione è stata fornita neanche per via informale ai lavoratori che hanno chiesto chiarimenti ai propri responsabili;
– il personale delle sedi periferiche che collabora con l’amministrazione centrale subisce valutazioni inadeguate rispetto alla propria attività, in qualche caso dal sapore ritorsivo;
– per quanto riguarda la scrivente sigla, si precisa che nessuna richiesta di valutazione sull’attività svolta è stata ricevuta al fine di valutare personale in distacco sindacale; di conseguenza la valutazione è stata effettuata da soggetto non titolato, esattamente come è capitato al personale che opera per più strutture;
– la valutazione risente di eccessive personalizzazioni da parte dei Direttori/Dirigenti di strutture al punto da giudicare estremamente negative prestazioni che, pur richieste, non competevano e quindi sono state rifiutate;
– E’ stato chiesto ai lavoratori di non protocollare le richieste di conciliazione in quanto non necessaria.

Il suddetto elenco non è esaustivo di tutte le problematiche segnalateci ma è sufficiente per farci arrivare alla conclusione che una cattiva organizzazione del lavoro e i disservizi si scaricano alla fine sull’anello più debole della catena che è il personale tecnico amministrativo.
Si chiede di sospendere l’applicazione di queste valutazioni, convocando un incontro urgente per trovare i necessari correttivi ai buchi della procedura.

UIL RUA CREA
Mario Finoia

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news