lunedì 26 Luglio 2021

Convenzione ENEA – CASPIE per la copertura delle spese sanitarie

Con comunicazione al personale prot. ENEA/2012/1598/UCP, la Direzione in indirizzo, informava del tacito rinnovo della convenzione di cui in oggetto senza modifiche in ordine al capitolato e/o al premio da versare per l’estensione della polizza al nucleo familiare del dipendente.

Nella medesima comunicazione veniva reso noto, altresì, l’imminente trasloco degli uffici della compagnia, ubicati in Via due macelli 73 a Roma, a decorrere dal 16 gennaio u.s. e la sospensione del servizio prestato ai dipendenti ENEA presso la sede centrale specificando che la “CASPIE” avrebbe comunicato tempestivamente “l’eventuale riattivazione del servizio”.

Il personale veniva informato, infine, che i documenti originali di spesa non sarebbero più stati restituiti se allegati a richieste di cui era stato accettato il rimborso.

Tutto ciò premesso segnaliamo che ad oggi continuano i gravi disagi per i dipendenti dell’ENEA bisognosi di prestazioni in convenzione per l’assoluta mancanza di interlocuzione con la compagnia, i cui operatori latitano anche dal numero verde abitualmente efficace.

Ci risulta, inoltre, che la CASPIE avrebbe affidato (o ceduto) parte dell’attività ad altro partner, che sarebbe preposto, tra l’altro, a trattare le pratiche ENEA dall’autorizzazione alla prestazione fino al rimborso , svolgendo quest’attività con pedissequa ed insolita rigidità, ampliando i disagi dei dipendenti dell’Agenzia e dei propri familiari bisognosi di cure.

Essendo l’argomento particolarmente delicato, trattandosi di “diritto alla salute” e ricordando che l’ENEA versa alla compagnia oltre un milione di euro l’anno presi dal fondo del personale dell’1% (di cui al cap. 220 benefici sociali ed assistenziali), chiediamo un intervento immediato dell’Agenzia per chiarire la situazione, ripristinare la pienezza dei servizi su livelli dignitosi compresa la restituzione dei documenti originali relativi alle prestazioni (almeno quelli sui quali è gravata una franchigia) e di darne sollecito riscontro al personale.

Cogliamo l’occasione per ricordare che, comunque, la convenzione arriverà alla sua conclusione a fine 2012 e ci sembrerebbe opportuno attivare un’indagine di mercato ed una rapida interlocuzione con le OO.SS. rappresentative per assicurare ai dipendenti ed ai loro familiari , la continuità della copertura assicurativa anche per i prossimi anni.

I migliori saluti

Marcello Iacovelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news