sabato 24 Luglio 2021

ENEA: Comunicato al personale

enea sedeCarissime/i,
In questa settimana molti di noi rientrano lentamente ed ufficialmente a “regime” nelle attività professionali e sindacali dopo una pausa estiva che purtroppo, dopo la tristissima notizia della scomparsa di un caro collega ed amico della Casaccia, ha consegnato a tutti noi il dramma del terremoto.

Molti colleghi, sappiamo che sono partiti come volontari per dare il loro sostegno sotto ogni forma alle popolazioni dei paesi maggiormente colpiti, avremmo auspicato un intervento “attivo e propositivo” dell’ENEA in coordinamento con la protezione civile, ricordando ciò che fu fatto in passato in eventi drammatici come questo, consapevoli che professionalità, uomini e mezzi (basti pensare a chi si occupa di logistica per l’Antartide o ad alcune eccellenze tra i nostri geologi) di certo non ci mancano.
L’unico segnale che invece ci è arrivato dall’interno è stato lo “speciale sisma” pedissequa rassegna stampa sulla tragedia che da una settimana intasa inutilmente la casella di posta elettronica dei dipendenti dell’Ente…

Poiché la vita deve continuare… vi segnalo che sono comunque in corso interlocuzioni frequenti con l’ARAN per capire quando si determineranno le condizioni (o piuttosto quando saranno appostati i soldi) per aprire la trattativa sul CCNL e che il giorno 6 settembre siamo convocati al MIUR per esaminare il testo della bozza di decreto approvata nel Consiglio dei Ministri del 25 agosto u.s. relativo all’art. 13 lg. 124/2015 (riordino sistema della ricerca), dopo le osservazioni presentate dai Presidenti degli enti e dalle parti sociali.

Sul fronte interno il giorno 5 p.v. salvo imprevisti , firmeremo l’accordo sulla ripartizione del fondo per i benefici sociali ed assistenziali in maniera da consentire l’emissione della circolare che regola i rimborsi dei campi estivi e delle borse di studio ai figli dei dipendenti mentre l’Enea ancora non riesce a risolvere i problemi legati alla costituzione ed all’insediamento della commissione all’uopo prevista.
La vitale questione delle proroghe dei contratti a tempo determinato e la necessità di risolvere finalmente e positivamente il problema del “precariato interno” , in un contesto che diventa sempre più complicato, saranno gli argomenti trattati in un incontro ENEA – OO.SS che avrà luogo nel mese di settembre.
Sarà importante avere certezze sulla pianta organica ancora “sospesa” mentre confidiamo in una rapida applicazione dell’accordo integrativo firmato nel luglio scorso ancora al vaglio degli organi di controllo.
Sarà necessario stringere i tempi ed attivare le opportune interlocuzioni per garantire la polizza sanitaria anche per il prossimo anno ed avviare quella risoluzione anticipata del rapporto di lavoro senza alcuna penalizzazione (già oggetto di un paio di delibere del C.d.A.), per chi ha maturato il requisito contributivo pur in assenza del requisito anagrafico, ciò soprattutto nella logica di favorire “nuove assunzioni”.

Riprenderemo con il Ministero vigilante quel dialogo che ha registrato una “pausa” dovuta alla sostituzione del Ministro ed ai numerosi cambiamenti nei gabinetti e nelle direzioni e lo faremo per affermare nuovamente e con convinzione il ruolo di ente di ricerca dell’ENEA intanto, continueremo a chiedere ovunque che nel nostro Ente la trasparenza diventi consuetudine e non eccezione , ci piacerebbe ad esempio che in un futuro prossimo gli scarni elenchi dei titoli degli argomenti discussi in C.d.A. attualmente pubblicati sulla rete interna possano essere sostituiti da report completi di riunione con evidenza oltre che dei contenuti dei vari argomenti anche di ciò che è stato approvato e di ciò che non lo è stato e perché…
Su questo e su altro ancora, malgrado tutto sapremo trovare le giuste motivazioni per… ricominciare!

UIL RUA
Marcello Iacovelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news