giovedì 5 Agosto 2021

Comunicato incontro MIUR – INVALSI

INVALSI frascatiSi è svolto in data odierna presso il MIUR l’incontro tecnico richiesto in data 6 settembre al Ministro Carrozza, con nota unitaria a firma dei Segretari generali di FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA, per affrontare le problematiche INVALSI.

All’incontro erano presenti il Capo di Gabinetto Dott. Luigi Fiorentino ed il Vice di Gabinetto Dott.ssa Simona Montesarchio.

Le OO.SS. hanno illustrato tutte le difficoltà gestionali, organizzative e lavorative, in particolare della situazione del precariato storico dell’Ente evidenziando prioritariamente la necessità di procedere all’attuazione dell’accordo integrativo siglato l’11 febbraio 2013 con il quale l’INVALSI si è impegnato a prorogare tutto il Personale a TD operante presso lo stesso sino al 31/12/2014 anche alla luce del recente DL 101/2013 che avalla il percorso intrapreso. Questo consentirebbe di dare tranquillità operativa al Personale e di superare la situazione di disagio venutasi a creare con la recente emanazione di nuovi bandi di contratti a TD, peraltro emanati in difformità alla normativa contrattuale.

Si è infatti evidenziato che il DL 101/2013 prevede espressamente la possibilità per le amministrazioni di prorogare i contratti a TD fino al 31 dicembre 2015, mentre la dirigenza INVALSI intenderebbe procedere, a partire dal prossimo 24 settembre, a dare seguito a nuove selezioni di personale TD attraverso nuovi concorsi pubblici, senza che ciò possa intendersi in alcun modo quale un percorso per la trasformazione dei CoCoCo presenti in Ente o per il reclutamento esclusivo di professionalità non già presenti in istituto.

A riguardo è stato evidenziato che:

  • I bandi a TD presentano delle irregolarità rispetto a quanto stabilito dalla legge e dai CCNL Ricerca in merito ai requisiti di accesso (per il concorso da Ricercatore viene richiesto un solo anno di esperienza professionale invece dei tre anni, mentre sulle figure di collaboratore sono state richieste esperienze e requisiti tipici del profilo di ricercatore).
  • Le professionalità richieste in gran parte non corrispondono ai profili già esistenti in Istituto.

I 28 posti banditi sono di molto superiori al numero di collaboratori (co.co.co) presenti in istituto per i quali erano stati concepiti e giustificati inizialmente.

Le OO.SS. hanno manifestato inoltre forte preoccupazione per il clima che si è creato in Istituto a causa della mancanza di confronto, anche su materie proprie delle relazioni sindacali.

E’ stato inoltre richiesto un intervento diretto del Ministero Vigilante per individuare soluzioni che possano dare prospettive occupazionali ai dipendenti precari soprattutto tramite l’ampliamento della Dotazione Organica come avvenuto recentemente per l’INGV.

Il Dott. Fiorentino ha assicurato la volontà di rilancio dell’Ente da parte del MIUR e quindi la necessaria azione di garanzia per il Personale che opera da anni presso l’Ente.

Il Dott. Fiorentino al termine dell’incontro si è impegnato a confrontarsi immediatamente e direttamente con il Presidente dell’INVALSI in merito alla sottoscrizione dei contratti di proroga e di riferire al Ministro tutte le problematiche evidenziate al tavolo garantendo tempestiva e puntuale informazione alle OO.SS.

Le OO.SS. hanno fatto presente che in assenza di risposte concrete, si conferma lo stato di agitazione e nei prossimi giorni i lavoratori INVALSI inaspriranno le forme di lotta.

Nel corso dell’incontro il Capo di Gabinetto si è impegnato a programmare a breve un incontro tra Ministro ed OO.SS. sulle problematiche di tutti gli EPR ed in particolare sul tema del precariato.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
FIR CISL
Giuseppe De Biase
UIL RUA
Alberto Civica

 stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news