27.8 C
Rome
sabato 19 Giugno 2021

ISTAT: POLA – La bozza di regolamento va modificata!

Giovedì 22 Aprile è pervenuta alle OO.SS. copia della bozza di regolamento sul lavoro agile in modalità ordinaria. Numerosi gli elementi di preoccupazione che la UIL ha più volte evidenziato nei mesi scorsi tra cui i principali sono: la mancata previsione della erogazione dell’indennità di turno in modalità lavoro agile ordinario, il mancato aumento da 4 a 8 giorni della fascia di flessibilità bassa per TUTTI i lavoratori interessati, l’eccessivo potere condizionante attribuito al Dirigente che nei desiderata dell’amministrazione può così togliere o attribuire il lavoro agile a suo piacimento e in qualsiasi momento!

Una bozza di regolamento al cui interno vi sono elementi che vanno contro le evidenze segnalate dalle OO.SS. rappresentative presenti ai tavoli di confronto e che non trovano preciso fondamento normativo.

Abbiamo chiesto nuovamente già nel tavolo di giovedì u.s. un approfondimento e un ripensamento circa questo documento e in particolare contro l’esclusione dei colleghi turnisti dal lavoro agile ordinario.  Una decisione che appare incomprensibile visto che, nell’attuale periodo di emergenza, il lavoro agile è compatibile con l’articolazione del proprio lavoro in turni anche grazie alla introduzione del timbratore virtuale.

Quando ci fu il problema della mancata erogazione delle indennità di turno ai lavoratori che erano in lavoro agile in emergenza, la UIL per prima sollevò la questione e insieme alle altre OO.SS. siamo riusciti a dimostrare la validità delle argomentazioni a supporto di questa proposta che poi si tradusse in una decisione positiva del Direttore Generale per TUTTI i lavoratori in regime di turnazione.

Ora è necessario ripercorrere le stesse tappe e la UIL sta ricercando e auspica una posizione unitaria, con le altre OO.SS. rappresentative, in grado di porre la giusta attenzione al problema.

Abbiamo quindi inviato una prima richiesta di incontro ai Direttori a cui è assegnato il personale in turnazione per sciogliere tutti i dubbi che portano l’amministrazione a porsi in una posizione rigida e a nostro avviso incomprensibile e per avanzare la nostra proposta di lavoro agile per il personale turnista.

Domani lunedì 26 aprile nel corso della consueta riunione del CUG, sarà analizzato anche questo aspetto dei turnisti oltre a tutte le problematiche inerenti la bozza di regolamento, come quella di portare il numero minimo di giorni in SW da 4 ad 8, di una migliore definizione di Diritto alla Disconnessione e di un eccessivo potere condizionante attribuito al Dirigente che delinea un potenziale problema di discriminazione tra lavoratori.

Il 4 maggio poi vi sarà un incontro tra amministrazione e OO.SS. rappresentative dove chiederemo di affrontare e risolvere positivamente le molte criticità descritte. A nostro avviso è comunque necessario ricercare una condivisione positiva della regolamentazione del lavoro agile ordinario tra amministrazione e OO.SS. per non ignorare il punto di vista dei lavoratori.

Scriveteci o contattateci per ogni richiesta o indicazione che vogliate presentarci.

Federazione UIL SCUOLA RUA
“Ricerca Università Afam”
ISTAT

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news