venerdì 24 Settembre 2021

Università Tor Vergata: L’amministrazione per questa estate suggerisce ai dipendenti né “monti” né mare

…NON CI RESTA CHE PIANGERE… http://www.youtube.com/watch?v=oODisCdWnf8

Resoconto degli ultimi due anni di contrattazione decentrata all’Università Tor Vergata:

– 28 SETTEMBRE 2010 – L’Amm.ne propone di sottoscrivere un atto ricognitivo motivando di non poter erogare tutte le risorse accessorie al personale in quanto il collegio dei revisori ha imposto il suddetto atto con lo scopo di confermare tutti gli accordi integrativi precedenti e con l’impegno verbale da parte dell’amm.ne a sottoscrivere nei mesi successivi un accordo per le progressioni economiche.

– 1 DICEMBRE 2010 – L’Amm.ne propone e sottoscrive con le OO.SS. un accordo integrativo per le progressioni economiche autofinanziate (non sottoscritto dalla UIL) e venendo meno agli impegni verbali presi a settembre 2010.

– Giugno 2012 – L’Amm.ne ci comunica ancora una volta la mancata certificazione dell’accordo integrativo del 1 dic. 2010 e i relativi rilievi degli ispettori del MEF. In questi ultimi due anni si sono succeduti tre collegi dei revisori e una ispezione da parte del MEF, con risultato finale che l’ultimo collegio di revisori raccomanda di sottoscrivere un nuovo accordo integrativo per poter sostituire in primo luogo l’indennità di turno e l’indennità meccanografica, utilizzando le relative risorse per l’applicazione del Dlgs.150/09.

– 27 giugno 2012 – L’Amm.ne comunica che è a rischio l’erogazione dell’accessorio al personale; visti i rilievi degli ispettori e dei revisori si rende quindi necessario sottoscrivere un nuovo accordo integrativo sostituendo l’erogazione dell’indennità di turno e l’indennità meccanografica attraverso l’applicazione del Dlgs.150/09.

N.B.: Facciamo presente che non c’è mai stato consegnato alcun documento ufficiale né dei revisori e né degli ispettori del MEF, e che nell’ultima riunione l’amm.ne si è finalmente impegnata a consegnare una sintesi dei rilievi e una proposta di accordo integrativo. A tutt’oggi c’è stata inviata solo una sintesi dei rilievi del MEF e dei Revisori, su cui ci siamo riservati una attenta valutazione prima di fare considerazioni affrettate.

A nostro avviso, tuttavia, è sempre più ferma la convinzione che non si possono sottoscrivere accordi senza avere con chiarezza e trasparenza tutta la documentazione necessaria, e che solo così si può garantire al personale stabilità e certezza del salario accessorio.

Nella prossima riunione di contrattazione decentrata convocata per l’11 luglio p.v. auspichiamo che l’amministrazione fornisca tutta la documentazione utile per poter dare una svolta non più rinviabile a questa fase di stallo, sperando che non si ripetano più gli errori del recentissimo passato.

UIL RUA TOR VERGATA
Francesco Posca

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news