domenica 2 Ottobre 2022

Università: Revisione del DM 270. Una riforma peggiorativa?

La UIL-RUA esprime preoccupazione sui contenuti della riforma degli ordinamenti
didattici annunciata e poi resa pubblica dalla Ministra in questi giorni.

La giustificazione dell’esigenza di flessibilità e interdisciplinarità per affrontare il
cosiddetto “disallineamento” tra offerta formativa e domanda occupazionale non ci
convince e soprattutto preoccupa la mancanza di dibattito su una tematica delicatissima
che investe il Sistema Universitario italiano in quella che è considerata la sua missione
più importante.

Innanzitutto, non ci convince il metodo del fatto compiuto, in cui il processo
decisionale viene preso dall’alto senza coinvolgere le componenti universitarie (docenti
e studenti in primis), dove la CRUI continua ad avallare per conto del Sistema
Universitario, che ricordiamo è in effetti rappresentato dal CUN – che recentemente ha
espresso un parere non favorevole -, cambiamenti profondi che rischiano di incidere
radicalmente “sull’unitarietà del sistema pubblico della formazione superiore”.

Inoltre, questa riforma non ci convince nel merito perché assegna all’autonomia
universitaria la possibilità di stravolgere, attraverso l’aumento dei margini di flessibilità,
l’impalcatura che è alla base delle classi di laurea. La sostituzione dei Settori Scientifico-
Disciplinari con i Settori Concorsuali introduce tra l’altro elementi di ambiguità nella
definizione dei processi formativi, rendendo più difficile o, addirittura, meno trasparente
il processo di accreditamento ministeriale che invece dovrebbe essere garanzia contro
una “deregulation” generalizzata a tutto favore di interessi privati.

Ci auguriamo che la gestazione di una riforma così delicata non sia demandata
ai soli rapporti tra CRUI e Ministero ma coinvolga in un dibattito più ampio tutte le
componenti del mondo universitario a garanzia di un processo democratico che non può
ancora una volta essere eluso.

Il Coordinatore Nazionale
Marco Merafina

stampa

Collegamenti Rapidi

spot_img

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news