venerdì 24 Settembre 2021

AFAM: pubblicato il DPR assunzioni personale TA

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DPR il MIUR dovrà procedere in tempi rapidi all’individuazione dei posti da coprire a tempo indeterminato.

La UIL RUA ha già sollecitato la direzione Generale per tutti gli adempimenti.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 6 novembre 2014
Autorizzazione al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, per le esigenze delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM), ad assumere a tempo indeterminato, per l’anno accademico 2013/2014, 23 unità di direttore di ragioneria e di biblioteca – EP1 e di 3 unità di collaboratore, nonché al trattenimento in servizio di 3 coadiutori e di 1 assistente amministrativo nonché, per l’anno accademico 2014/2015, ad assumere 10 unità di direttore di ragioneria e di biblioteca- EP1 e di 3 unità di collaboratore. (15A00131)
(GU n.9 del 13-1-2015)

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Vista la legge 21 dicembre 1999, n. 508, recante riforma delle Accademie di belle arti, dell’Accademia nazionale di danza, d¬ell’Accademia nazionale di arte drammatica, degli Istituti superiori per le industrie artistiche, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati, e in particolare l’art. 2, comma 6, che contiene disposizioni sul rapporto di lavoro del personale delle Istituzioni AFAM;
Visto il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado;
Visto il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria;
Visto il decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, concernente misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica e, in particolare, l’art. 9 che reca disposizioni in materia di contenimento delle spese di impiego pubblico;
Visto il decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, concernente misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari e, in particolare l’art. 3, comma 1 che, nell’ambito della disciplina delle facoltà di assunzione da parte di alcune amministrazioni, ribadisce l’applicazione della normativa di settore per il comparto scuola e università e, per analogia, agli Istituti di alta formazione artistica e musicale e coreutica, e l’art. 1, comma 2, che, in materia di ricambio generazionale nelle pubbliche amministrazioni, prevede espressamente che “i trattenimenti in servizio in essere alla data di entrata in vigore del presente decreto sono fatti salvi fino al 31 ottobre 2014 o fino alla loro scadenza se prevista in data anteriore”;
Visto l’art. 39, comma 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, in materia di misure per la stabilizzazione della finanza pubblica, e successive modificazioni, che prevede la disciplina autorizzatoria delle assunzioni, previa deliberazione del Consiglio dei ministri, su proposta dei Ministri per la pubblica amministrazione e l’innovazione e dell’economia e delle finanze;
Visto l’art. 3, comma 58, della legge 24 dicembre 2003, n. 350, il quale prevede che, in attesa della completa attuazione della citata legge n. 508 del 1999, al personale delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) si applica, in materia di assunzioni, la disciplina autorizzatoria di cui al citato art. 39, comma 3-bis, della legge n. 449 del 1997, e successive modificazioni, come peraltro chiarito con circolare del 22 febbraio 2011, n. 11786, del Dipartimento della funzione pubblica, adottata d’intesa con il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato;
Visto il decreto-legge 5 dicembre 2005, n. 250, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 febbraio 2006, n. 27, recante, tra l’altro, misure urgenti in materia di scuola e università, e in particolare, l’art. 1-quater, in base al quale per il reclutamento del personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni di alta formazione artistica e musicale, in attesa dell’entrata in vigore del regolamento di cui all’art. 2, comma 7, lettera e), della citata legge n. 508 del 1999, si applicano le disposizioni del testo unico di cui al citato decreto legislativo n. 297 del 1994;
Visto il decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, e, in particolare, l’art. 19, comma 1, il quale stabilisce che il regolamento di cui all’art. 2, comma 7, lettera e), della citata legge n. 508 del 1999, è emanato entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione, e comma 3-bis, che prevede la possibilità di assumere con contratto a tempo indeterminato, al maturare di tre anni di servizio, il personale che abbia superato un concorso pubblico per l’accesso all’Area elevata professionalità EP/1 o all’Area terza di cui all’Allegato A del CCNL 4 agosto 2010;
Vista la legge 12 gennaio 1991, n. 13, recante determinazione degli atti amministrativi da adottarsi nella forma del decreto del Presidente della Repubblica e, in particolare, l’art. 1, comma 1, lettera ii), che contempla tutti gli atti per i quali è intervenuta la deliberazione del Consiglio dei ministri;
Vista la nota del 13 novembre 2013, n. 23232, con la quale l’Ufficio di Gabinetto del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha richiesto, per l’anno accademico 2013/2014, l’autorizzazione ad assumere a tempo indeterminato n. 560 docenti di I e II fascia, nonché a trattenere in servizio n. 23 docenti, n. 4 unità di personale tecnico amministrativo, di cui n. 3 coadiutori e n. 1 assistente amministrativo;
Visto il d.P.R. 22 agosto 2014, in corso di registrazione alla Corte dei conti, con il quale sono state autorizzate le immissioni in servizio del solo contingente di docenti AFAM di cui alla predetta nota del 13 novembre 2013 per un numero pari a 299, compresi i trattenimenti in servizio del personale docente;
Vista la nota del 24 gennaio 2014, n. 1777, con la quale il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca – Direzione generale per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica richiede l’autorizzazione ad assumere a tempo indeterminato un contingente di complessive 39 unità, di cui n. 23 direttori di ragioneria e di biblioteca – EP/1 e n. 3 collaboratori con decorrenza 1° novembre 2013, nonché n. 10 direttori di ragioneria e di biblioteca – EP/1 e n. 3 collaboratori con decorrenza 1° novembre 2014;
Vista la nota dell’11 agosto 2014, n. 17909 del Gabinetto del Ministero dell’economia e delle finanze, con la quale si trasmette la nota del 23 maggio 2014, n. 46268, del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato – IGOP, recante parere favorevole all’assunzione a tempo indeterminato di n. 33 unità di personale del profilo direttore di ragioneria e di biblioteca – EP/1, di n. 6 unità nel profilo di collaboratore, nonché al trattenimento in servizio di n. 3 coadiutori e di n. 1 assistente amministrativo;
Considerato che i 4 trattenimenti in servizio richiesti con la nota del 13 novembre 2013, n. 23232, sono da riferirsi all’anno accademico 2013/2014 e rientrano nel contingente relativo al medesimo anno, fermo restando il rispetto del citato art. 1, comma 2, del decreto-legge n. 90 del 2014;
Considerato che nella richiamata nota del 23 maggio 2014, n. 46268, il Capo di Gabinetto del Ministro dell’economia e delle finanze, facendo proprio il parere del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato – IGOP, ha subordinato l’autorizzazione delle assunzioni sia alla maturazione dei requisiti di anzianità previsti dal citato art. 19, comma 3-bis, del decreto-legge n. 104 del 2013, sia all’espressa previsione di “indisponibilità dei 17 posti, derivanti dalla rinuncia all’assunzione, con contratto a tempo determinato di supplenza annuale, di n. 16 unità con profilo di coadiutore e n. 1 unità con profilo di direttore amministrativo – EP2, su posti vacanti e disponibili”;
Ritenuto di poter autorizzare, in conformità anche al predetto parere espresso dal Ministero dell’economia e delle finanze, l’assunzione a tempo indeterminato, previa maturazione dei prescritti requisiti di anzianità, di n. 33 unità di direttore di Ragioneria e di biblioteca – EP1, di 6 unità nel profilo di collaboratore, nonché’ il trattenimento in servizio di 3 coadiutori e di un assistente amministrativo, ferma restando l’indisponibilità di 16 posti di coadiutori e 1 posto di direttore amministrativo – EP2;
Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella riunione del 30 settembre 2014;
Sulla proposta del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro dell’economia e delle finanze;

Decreta:

Art. 1

1. Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, per le esigenze delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM), è autorizzato:
per l’anno accademico 2013/2014, all’assunzione a tempo indeterminato di 23 unità di direttore di ragioneria e di biblioteca – EP1 e di 3 unità nel profilo di collaboratore, nonché’ al trattenimento in servizio di 3 coadiutori e di 1 assistente amministrativo;
per l’anno accademico 2014/2015, all’assunzione a tempo indeterminato di 10 unità di direttore di ragioneria e di biblioteca – EP1 e di 3 unità nel profilo di collaboratore.
2. Rimangono fermi l’inquadramento a tempo indeterminato del predetto personale a decorrere dalla maturazione dei requisiti di anzianità previsti dall’art. 19, comma 3-bis, del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, nonché l’indisponibilità dei 17 posti derivanti dalla rinuncia all’assunzione, con contratto a tempo determinato di supplenza annuale, di n. 16 unità con profilo di coadiutore e n. 1 unità con profilo di direttore amministrativo – EP2, su posti vacanti e disponibili.
Il presente decreto, previa registrazione da parte della Corte dei conti, sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Dato a Roma, addi’ 6 novembre 2014

NAPOLITANO
Renzi, Presidente del Consiglio dei ministri

Madia,Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione

Padoan, Ministro dell’economia e delle finanze

Registrato alla Corte dei conti il 17 dicembre 2014
Ufficio controllo atti P.C.M. Ministeri giustizia e affari esteri, Reg.ne Prev. n. 3206

stampa

Ultime news