24 C
Rome
venerdì 18 Giugno 2021

AFAM: richiesta apertura sequenza ex art. 18 e richiesta d’interpretazione autentica

Onorevole Ministro e Gent.mo Presidente,  Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del  Comparto delle Istituzioni di Alta Formazione e Specializzazione Artistica e Musicale (AFAM) per il quadriennio giuridico 2006/09 ed il biennio economico 2006/07, stipulato all’Aran in data 4 agosto 2010, all’art. 18 prevede un’apposita Sequenza contrattuale per ridefinire le posizioni giuridiche del personale docente, tecnico e amministrativo di dette istituzioni, mediante l’emanazione di uno specifico  atto normativo diretto a ricollocare risorse già presenti e disponibili nel bilancio del Ministero da Lei diretto. A tutt’oggi, nonostante i numerosi solleciti non sono ancora pervenuti concreti segnali né sono stati emanati i provvedimenti necessari per la riapertura delle trattative.

L’art. 4 del CCNL per il personale delle Istituzioni di Alta Formazione e Specializzazione Artistica e Musicale, sottoscritto il 4 agosto 2010, ha introdotto all’art. 10 il comma 9 del CCNL 16/02/2005, nella seguente formulazione:

“Onde consentire un corretto computo dei momenti di presenza e assenza, tutto il personale, docente e tecnico-amministrativo, deve essere sottoposto ad una rilevazione obiettiva della presenza in servizio, ai sensi delle  normative vigenti in materia”.

Detta disposizione non ha abrogato, né derogato il disposto di cui al successivo art. 25 del CCNL 2005 che ha carattere speciale per il personale docente. L’articolo prevede che:

“ciascun professore deve tenere per ogni corso, un registro, vidimato dal direttore, nel quale annota l’argomento e la durata della lezione e dell’esercitazione tenuta, apponendovi la firma. Lo stesso viene definitivamente depositato presso la segreteria alla chiusura dei corsi e fa fede ai fini del computo del monte ore”.

L’applicazione di questo disposto di norme, in questi anni, non ha trovato univoche le istituzioni e sta generando conflitti sempre più crescenti che necessita di un’interpretazione autentica a cura delle parti firmatarie il CCNL.

Pertanto, i Sindacati firmatari del CCNL del 4 agosto 2010 chiedono:

1. un immediato incontro per addivenire all’interpretazione autentica della parte in oggetto afferente ai due CCNL di comparto con riferimento ad “una rilevazione obiettiva della presenza in servizio”;

2. l’apertura del tavolo contrattuale per il rinnovo del contratto.

In attesa di riscontro inviamo i più cordiali saluti.

Le Segreterie nazionali

Domenico Pantaleo      Antonio Marsilia      Sonia Ostrica      Dora Liguori      Giovanna Crescentini

stampa

Ultime news