venerdì 24 Settembre 2021

ENEA: La quiete prima della tempesta

enea sedeMentre prosegue il lavoro sulla “spending review” e si è in attesa di conoscere l’impatto che le decisioni del nuovo Governo avranno sulla nostra Agenzia e sulle disastrate casse della stessa, il confronto con l’ENEA è continuato e continuerà sui temi già aperti sia in merito alle tematiche contrattuali che sulle future assunzioni.

Nella giornata di ieri alla presenza dell’ing. Lelli, ribattezzato per l’occasione Giovanni V , Commissario al suo quinto mandato (e sesto Ministro), ENEA ed OO.SS. hanno firmato due importanti intese relative alla ripartizione dell’1% del monte salari destinato ai benefici sociali ed assistenziali ed il famoso accordo “omnibus” che integra e migliora alcuni articoli del contratto integrativo.

Il primo accordo, con 1.825.000 euro, finanzia anche per il 2014, sia la polizza per le spese sanitarie ai dipendenti che altri istituti quali sussidi, borse di studio, colonie ecc…..

Ricordo ai nostri iscritti, in particolare ai colleghi dei Centri periferici che per qualsiasi necessità sull’argomento o per avere informazioni sullo stato dei lavori della Commissione, i nostri riferimenti in seno alla commissione stessa sono Gabriella Piroddu (ENEA sede tel. (85) 2802) e Stefania Giannetti (ENEA sede (85) 2218 ).

L’accordo “omnibus” invece, ristabilisce le “regole” per turnisti, trattamenti di missione e di sede estera, prevede la possibilità per dipendenti in oggettiva situazione di disagio fisico di essere accompagnati nella missione da un familiare ed avvia potenzialmente due istituti importanti quali l’anticipo di fascia per i primi tre livelli ed il conto terzi, strumento che consentirà a medio termine di incentivare chi porta “a casa i soldi” e chi attua i progetti finanziati ma, riserva qualche risorsa anche al resto del personale.

Ora gli accordi passeranno al vaglio dei revisori e dei Ministeri vigilanti, in assenza di rilievi saranno operativi prevedibilmente dal prossimo mese di aprile, poi spetterà alla nostra amministrazione non rendere “pesante” l’attesa.

Per una volta desideriamo esprimere la soddisfazione per gli accordi raggiunti, firmati da tutte le Organizzazioni sindacali che pur in un momento “pesante” per l’Agenzia hanno operato in un clima, finalmente di dialogo e di confronto costruttivo che speriamo possa continuare nell’interesse dei ricercatori, dei tecnici e del personale amministrativo dell’ENEA.

UIL RUA
Marcello Iacovelli

stampa

Ultime news