24 C
Rome
venerdì 18 Giugno 2021

ENEA: Un momento di commozione

enea sedeCon lettera del 16 marzo u.s. al Commissario ed al direttore UCP, avevamo chiesto la trasmissione in video conferenza della riunione programmata per ieri ma, con giustificazione che abbiamo trovato un po’”bizzarra”, l’ENEA non aveva concesso autorizzazione.

In riunione il Commissario, pur non escludendo che in futuro possa essere utilizzata questa forma di comunicazione anche per incontri tra ENEA ed OO.SS. , ha manifestato il timore che la trattativa video trasmessa, possa trasformarsi in un teatrino con i convenuti più attenti ad avere il gradimento del pubblico che a concludere un accordo e che comunque tutte le OO.SS. dovrebbero essere d’accordo.
Abbiamo preso atto della risposta così come della tiepida accoglienza della nostra proposta da parte delle altre organizzazioni sindacali (ad esclusione di usb che si è dichiarata favorevole).

Noi pensiamo di riproporre la richiesta, magari cercando maggiori adesioni preventive anche perché, se ieri il personale ENEA fosse stato “collegato” avrebbe facilmente compreso che non è l’eventuale tendenza alla teatralità di qualcuno che blocca gli accordi ma le ragioni sono altre ed articolate.

Nell’intervento introduttivo il Commissario ci ha informato dei suoi tentativi di risolvere per il futuro con la Regione Emilia, i problemi di stabilizzazione del rapporto di lavoro dei colleghi oggi dipendenti ENEA con contratti finanziati dall’accordo con la Regione sul “tecnopolo” .
La loro auspicata assunzione però, stando alle parole del Commissario, non avverrà necessariamente in ENEA perché nel prossimo futuro le assunzioni per conto della Regione saranno appannaggio di un sistema di imprese al quale l’ENEA parteciperà attivamente “producendo il massimo sforzo per rientrare nel meccanismo giuridico” che consentirebbe il travaso di competenze.

Per il resto il Commissario ha confermato le già note sue buone intenzioni di prorogare tutti i contratti a tempo determinato evitando “stacchi”, affidando però la soluzione del problema a chi l’ha creato .
Se fosse stata concessa la video conferenza che avevamo richiesto, sarebbero stati necessari i sotto titoli per capire il “burocratese” utilizzato dell’amministrazione che riusciva a trascinare la riunione fino alle 13,30 senza aver chiarito come aveva intenzione di procedere alle proroghe per le diverse tipologie contrattuali.
Una “levata di scudi” da parte sindacale, qualche suggerimento normativo convincevano tutti ad aggiornarci al pomeriggio, solo usb decideva di lasciare il tavolo.

E’ accaduto allora che, proprio nel pomeriggio di ieri, ci siamo commossi nel vedere che il Re del dubbio, il Principe del cavillo e la Regina del no periodico studiavano insieme per la soluzione del problema, a 14 anni dalla pubblicazione della lg. 368/01, 49 giorni dopo l’accordo e ad appena dodici giorni dalla scadenza dei primi contratti a tempo determinato.

Ciò che conta però, è che la soluzione sembrerebbe trovata e , come da noi affermato dal primo secondo dopo l’accordo, tutti i contratti verrebbero rinnovati senza “stacchi” , con provvedimento d’ufficio al 31/12/2016, grazie alla disponibilità del Commissario che porterà una nota esplicativa ai revisori.
Siamo molto fiduciosi ma il condizionale diventa ormai d’obbligo anche se ormai tutti i nodi sembrerebbero essere già venuti al pettine.

A riguardo della riorganizzazione in corso invece, non ci sono state segnalate grosse novità, qualche interessante accenno alla futura unità per la “Committenza”, alla separazione Agenzia / mercato sul fronte Energia ed efficienza energetica, ma la nuova struttura, oltre ai dipartimenti non sembra a nostro avviso, prossima al varo nonostante colloqui tete a tete ed un po’ di calcio-mercato praticato da qualche “responsabile a vario livello”.

Abbiamo ribadito il nostro pensiero sulla riorganizzazione che necessiterebbe, a nostro avviso, di un maggiore coinvolgimento non solo della comunità scientifica interna ma di tutto il personale ( su questo abbiamo opinioni diverse dal Commissario), come ancora non ci è chiaro, tra l’altro, il livello ed il ruolo di interfaccia tra “committenza” e “dipartimenti” per tipologia di progetto… speriamo di avere l’occasione per capirne di più e parlarne anche con proposte concrete.

Ci è stato segnalato inoltre, un utile ragionamento in corso su tirocini che verrebbero consentiti nell’ambito di un “progetto giovani” in ENEA ed è stato fatto appena un accenno sulle ripercussioni che potrebbero esserci nell’Agenzia a seguito della prossima prevista mobilità del personale amministrativo proveniente dalle Provincie.

Per quanto riguarda l’accordo “omnibus” che, come si ricorderà era stato bocciato dal dipartimento della funzione pubblica, l’intervento del Commissario ha consentito il recupero sostanziale dello stesso, uniche rinunce che dovranno essere contenute in una lettera che “faticosamente” UCP sta preparando, sono il rimborso taxi per missioni all’estero e gli arretrati per l’anticipo di fascia (possibile dal 1/1/2015) e per l’indennità di turno che verrà adeguata alla normativa degli EPR, i turnisti continueranno a percepire il rimborso auto, secondo le modalità in uso in quanto le attività da loro svolte vanno annoverate tra quelle a carattere di “verifica” o “ispettivo”.
L’accordo sarà esigibile una volta inviate le lettere esplicative ai Ministeri (i tempi sono quelli della nostra amministrazione).

Il fondo per i benefici sociali ed assistenziali (oggetto ieri di ulteriore discussione) e soprattutto i fondi del salario accessorio con relative indennità che richiedono approfondimenti accurati, saranno oggetto di riunioni specifiche prevedibilmente entro il mese di aprile.

E mentre eravamo informati che la Commissione per l’ex art.54 (passaggi livelli IV-VIII) era impegnata nella riunione (forse) conclusiva della loro fatica, venivano fissati i prossimi incontri per il 27 p.v. su “Pianta organica e fabbisogno triennale delle risorse” e 2 aprile sulle materie del contratto integrativo.

Vi terremo aggiornati come di consueto.

UIL RUA
Marcello Iacovelli

stampa

Ultime news