sabato 24 Luglio 2021

AFAM: Il Ministro dell’Università e ricerca è stato nominato, ma i vertici sono ancora bloccati

Scelte urgenti non più rinviabili attendono la ripartenza della macchina amministrativa:

• Nomine docenti a tempo indeterminato e determinato.
• Regolamento sul reclutamento.
• Gestione dei processi di statizzazione.
• Rinnovo contrattuale.

Ben tre ministri in 15 mesi, una riorganizzazione iniziata con Bussetti, rivista da Fioramonti che pur prevedendo la ricostituzione della Direzione generale AFAM, ha subito diversi stop per l’avvicendarsi dei ministri. Ad oggi non ci sono interlocutori in grado di assumere decisioni e di gestire le necessità ordinarie delle istituzioni che dipendono fortemente dal ministero.

Ne fanno le spese soprattutto i docenti inseriti nelle Graduatorie nazionali in attesa di sottoscrivere i contratti a tempo Indeterminato e determinato nonostante l’anno accademico sia iniziato da quasi tre mesi.

Al neo Ministro Manfredi facciamo i migliori auguri, chiediamo di fare in fretta e di mettere la giusta attenzione sul settore dell’alta formazione artistica e musicale, settore che da troppi anni non ricevere risposte concrete ma è vittima di speculazioni mediatiche.

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news