giovedì 5 Agosto 2021

AFAM: Via libera del Consiglio dei Ministri all’assunzione di 408 unità di personale docente e 97 unità di personale tecnico amministrativo

DOCENTI

Nella seduta del Consiglio dei ministri dell’8 luglio 2021 è stata data l’autorizzazione ad assumere per l’anno accademico 2021/ 2022 n. 408 unità di personale docente da individuare attraverso le graduatorie nazionali esistenti e in corso di formazione.

TECNICO AMMNINISTRATIVO

È stata data l’autorizzazione ad assumere per l’anno accademico 2020/ 2021 n. 97 unità di personale tecnico amministrativo da individuare attraverso le graduatorie di sede del personale vincitore di concorso, inserito in apposite graduatorie al maturare dei 24 mesi  AREA I e II, e 36 mesi per le figure EP e AREA III. L’iter prevede ora l’emanazione di un DPR da parte del Presidente della Repubblica e il successivo controllo da parte della Corte dei Conti. Gli uffici del Mur provvederanno a stilare gli elenchi di tutto il personale inserito nelle su dette graduatorie che ha maturato i requisiti al 31 ottobre 2020.

COMMENTO

Il contingente autorizzato si calcola sulle cessazioni avvenute pari al 100% del turnover, il problema del precariato rimane molto alto nell’AFAM, basti pensare che attualmente rimangono scoperti più di 1000 posti del personale docente che raddoppierà con il previsto aumento di organico superando i 2000 posti.

Nelle attuali graduatorie nazionali sono collocati circa 350 docenti, su un contingente autorizzato di ben 408 unità, con l’inizio del prossimo anno accademico saranno di fatto esaurite.

Anche la nuova graduatoria nazionale 205 bis in fase di costituzione dove si prevede l’inserimento di  circa 300 docenti, non potrà soddisfare le esigenze didattiche.

Va previsto un piano di assunzione straordinario legato all’emanazione del “DPR sul Reclutamento” il Mur senza una strategia pur avendo un potere assunzionale si troverà privo di canali di individuazione alimentando ancora una volta il precariato.

L’AFAM non può più aspettare, la politica deve programmare una strategia operativa sul settore. La nostra O.S. continuerà nella sua azione di proposta a beneficio di tutto il sistema certa dell’appoggio di tutti i suoi aderenti che registra un trend sempre in crescita, segnale di apprezzamento di cui ne siamo fieri.

La segreteria nazionale

stampa

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news