giovedì 8 Dicembre 2022

CCNL 2019-2021 Comparto Istruzione e Ricerca – Accordo per una anticipazione della parte economica relativa al trattamento fondamentale e successive sequenze

È stato raggiunto l’accordo tra Governo e Sindacati per accelerare la corresponsione di una anticipazione della parte economica del contratto Comparto Istruzione e Ricerca e per il successivo completamento economico e normativo del CCNL 2019-2021.

Come affermato dal Presidente dell’ARAN Antonio Naddeo “…l’intesa interessa l’intero comparto Istruzione e Ricerca, per un totale di 1,2 milioni di dipendenti, e prevede un’anticipazione economica per tutti i settori del comparto”.

Questa intesa – in base alla quale saranno concordati e corrisposti entro il mese di dicembre arretrati ed incrementi stipendiali al personale – costituisce un passo essenziale nel percorso della realizzazione di un contratto che vedrà le organizzazioni sindacali coinvolte in un confronto no stop con l’ARAN sulla parte normativa e ordinamentale nonché sull’intero impiego delle risorse economiche.

Attenzione massima sarà per noi quella di destinare alla contrattazione tutte le risorse stanziate per i nostri settori con la Legge di bilancio 2022 e quelle che si renderanno disponibili nella Legge di bilancio 2023.

Inoltre sottolineiamo, in particolare, l’importanza dell’impegno assunto dal Governo, come più volte da noi richiesto, a reperire ulteriori risorse da destinare agli EPR non vigilati dal MUR per la valorizzazione del personale.

La Segreteria Nazionale

stampa

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news