giovedì 5 Agosto 2021

Comunicato stampa UIL RUA – Sciopero

Logo UILRUA extra smallCOMUNICATO STAMPA UIL RUA, SCIOPERO NECESSARIO PERCHE’ GOVERNO CONTINUA CON SCELTE UNILATERALI “SENZA IL SINDACATO SI FANNO SCELTE CATTIVE”

LE FOTO DEL PRESIDIO DAVANTI AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

I VIDEO DEL PRESIDIO DAVANTI AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

“Uno sciopero non è mai una cosa che si decide a cuor leggero perché si tratta del gesto di protesta più forte che un sindacato possa assumere, ma lo sciopero di oggi, per quanto difficile, è necessario perché manca una interlocuzione con il governo, che continua ad andare avanti con scelte unilaterali”.

Lo ha dichiarato il segretario generale della UIL RUA (Ricerca Università e Afam) durante il presidio davanti al ministero dell’Istruzione a Viale Trastevere.

“Le tanto declamate risorse per la Ricerca sono in buona parte risorse non utilizzate negli anni precedenti e in gran parte già orientate verso la ricerca privata, con buona pace dell’autonomia degli Enti – spiega la sindacalista -.Sul precariato manca un piano straordinario per la stabilizzazione e uno ordinario per le assunzioni, indispensabile per consentire agli Enti di esercitare al meglio la propria missione”.

“Per quanto riguarda le Università non si investe per recuperare il calo delle iscrizioni, si insiste con una valutazione inadeguata e si prevedono ‘500 cervelli ‘non meglio identificati’, preferendo dirottare le risorse verso fondazioni super favorite – continua -. Nel sistema Afam, conservatori e accademie, non c’è nessuna prospettiva per i precari, c’è una riforma incompiuta dal ’99 e nessuna visione strategica per un settore fondamentale per la crescita del nostro Paese: si dimostra che per il governo anche ‘cultura’ è una parola vuota”.

“In tutti i settori ci sono eccessi di interventi legislativi, 7 anni di blocco contrattuale e di finanziamenti oltre ad assunzioni che procedono col contagocce. Senza il sindacato si fanno scelte cattive e anche questo governo è in perfetta continuità con i precedenti”, ha concluso Sonia Ostrica prima di spostarsi al Dipartimento della Funzione pubblica.

Lì i rappresentanti sindacali hanno avuto un incontro nel quale hanno raccolto la disponibilità del dipartimento ad un confronto più concreto e serrato sulle questioni poste dal sindacato.

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news