venerdì 2 Dicembre 2022

Con la spending review il Governo dei professori ha varato l’ennesima manovra contro il pubblico impiego e procede allo smantellamento della ricerca pubblica

Giovedì 12 luglio – ore 10:00
Presidio unitario presso il MIUR
Viale Trastevere 76/a

Con la spending review il Governo dei professori ha varato l’ennesima manovra contro il pubblico impiego e procede allo smantellamento della ricerca pubblica.

Riduzione dei finanziamenti agli EPR, taglio del 10% delle dotazioni organiche per il personale tecnico – amministrativo, messa in mobilità del personale, blocco del turn over e delle autorizzazioni ad assumere (fermo al 2008), soppressione ed accorpamento dell’INRAN, con mobilità coatta del personale: ecco la ricetta pensata dal Governo contro la ricerca pubblica.

C’è un’altra vittima predestinata di questa manovra, di cui nessuno parla: il personale precario, destinato di fatto a perdere il posto di lavoro dopo anni di attività all’interno degli EPR. Il tutto perpetrato con cinismo unico ed assoluta noncuranza delle competenze e capacità del personale degli EPR, della perdita di investimenti in formazione e di posti di lavoro qualificati.

Depotenziare la ricerca vuole dire penalizzare le capacità di sviluppo sociale ed economico del Paese.

Di fronte a questo attacco scellerato FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA sono decisi ad allargare ed intensificare la mobilitazione nel comparto e nei singoli Enti, assumendo le iniziative necessarie a modificare il decreto sulla spending review ed a difendere la ricerca pubblica.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
FIR CISL
Giuseppe De Biase
UIL RUA
Alberto Civica

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news