1.4 C
Rome
giovedì 13 Maggio 2021

CRA INEA INRAN: Riordino degli Enti di Ricerca vigilati dal MIPAAF

Nell’incontro tenutosi presso il Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari abbiamo preso atto di un radicale cambiamento di posizione della parte pubblica rispetto ai precedenti confronti. Infatti, dopo aver chiesto alle organizzazioni sindacali di condividere una proposta sulla riorganizzazione degli EPR vigilati, partendo dal presupposto che non era in discussione alcun accorpamento, il documento condiviso da CGIL, CISL e UIL è stato giudicato insufficiente a giustificare le specificità dei tre Enti dalla delegazione MIPAAF.

Questo atteggiamento, evidentemente, dilatorio ci ha spinto a chiedere l’immediata presentazione di una posizione chiara del Ministero e quindi la conseguente assunzione di responsabilità del vertice politico. Non è infatti ammissibile che si scarichi sulle organizzazioni sindacali l’onere di difendere il senso stesso delle istituzioni di ricerca che è cosa ben diversa da una proposta di riorganizzazione.

Allo stesso tempo apprendiamo da fonti parlamentari che sarebbe già pronto l’accorpamento di tutti o parte degli enti in questione.

Se ciò fosse confermato non potremmo che attivare le necessarie e inevitabili iniziative di mobilitazione nell’ambito dello stato di agitazione già proclamato negli EPR per difendere e riaffermare l’importanza della ricerca pubblica in questo settore così strategico a livello nazionale ed europeo.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
CISL FIR
Giuseppe De Biase
UIL RUA
Alberto Civica

 stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news