1.3 C
Rome
giovedì 13 Maggio 2021

CRA: Sollecito unitario applicazione istituti contrattuali

Le scriventi OO.SS. invitano il CRA ad applicare in modo sollecito tutti gli istituti contrattuali. Il CRA, persistendo in un atteggiamento dilatorio, prefigura un danno irrecuperabile per il personale dell’ente.

Le scriventi OO.SS. chiedono, pertanto, di avviare a conclusione tutti i sospesi che solo in parte sono già stati oggetto di incontro, dando priorità assoluta agli istituti contrattuali che comportano incrementi economici. Infatti, la manovra finanziaria n° 78/2010 fotografa il percepito degli emolumenti individuali al 31/12/2010 quale retribuzione di riferimento per il successivo triennio.

Con la presente chiediamo quindi di:
  • – Procedere ad erogare i conguagli conseguenti agli accordi già firmati relativamente all’accessorio dell’anno 2009;
  • – Procedere a velocizzare le procedure collegate alle progressioni livelli IV-VIII;
  • – Procedere a riconvocare immediatamente un incontro per la sottoscrizione degli accordi ancora sospesi (accessorio dirigenti 2009-10;
  • – Progressioni verticali dei ricercatori art.15 – Indennità valorizzazione professionale, anticipazione di fascia).
Ovviamente, l’elenco riportato non è esaustivo di tutte le problematiche sospese perché riguarda soprattutto quelle di carattere economico. Restano sospese le problematiche storiche ad esempio quelle conto terzi, regolamento della mobilità interna del personanle tra le varie sedi ed esterna intercompartimentale, etc.
L’atteggiamento a nostra avviso colpevolmente lento del CRA rischia di procurare ingenti danni al personale; le scriventi OO.SS. e il personale tutto ritengono che in questo momento non ci sia nulla che possa avere carattere di priorità oltre le questioni da noi citate.
Invitano inoltre il CRA a sospendere la circolare 9029/2010 relativa alla “valutazione dell’operosità dei ricercatori e tecnologi” ed a procedere ad un incontro sull’argomento.
Relativamente ai ricercatori si conferma che il regolamento delle attività extra istituzionali come proprosto dal CRA era e resta lesivo delle prerogative dei ricercatori previste dal ccnl.
Inoltre le OO.SS. chiedono la trasmissione degli atti che stanno portando alla dismissione di alcune sedi ed il relativo trasferimento del personale, realizzandosi nei fatti una riorganizzazione dell’ente senza il necessario confronto con le OO.SS.
FLC CGIL
FIR CISL
UIL PA UR AFAM
Massimo Morassut
Roberto Fioravanti
Sonia Ostrica

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news