1.4 C
Rome
giovedì 13 Maggio 2021

INRAN: CGIL CISL UIL chiedono un incontro al Presidente

Con l’avvio del processo di accorpamento previsto dall’art. 7, comma 20 del decreto legge n. 78 del 31.5.2010, ripreso dalla Direttiva emanata il 4 agosto dal MIPAF, la nomina e l’insediamento del Presidente, prof. Mario Colombo, le OOSS prendono atto della scadenza della fase di commissariamento e dell’inizio della fase di costruzione del nuovo Istituto (INRAN), che al più presto dovrà essere conclusa attraverso l’accorpamento effettivo dell’ENSE e dell’INCA.

Nel porgere gli auguri al Presidente per un proficuo lavoro, in un quadro di relazioni sindacali aperte all’ascolto e al confronto, e nell’ottica della soluzione delle problematiche ed aspettative di tutti i lavoratori, le OOSS reiterano la richiesta unitaria di un incontro urgente nel quale confrontarsi sulle questioni principali come:

  • Stato dell’arte del decreto inerente l’INCA;
  • Statuto e organizzazione della nuova struttura INRAN accorpata;
  • Problematiche conseguenti l’accorpamento (soluzione questioni previdenziali e collegate al TFR, gestione procedure amministrative, nuovi costi di gestione delle procedure, ecc);
  • Applicazioni degli accordi sottoscritti e degli istituti contrattuali vigenti, finora non  completate;
  • Precariato;
  • Stato dell’arte della nuova pianta organica;
  • Piano di attività e garanzie sul mantenimento del patrimonio immobiliare;
  • Tabella di equiparazione dei lavoratori agricoli.

Prioritariamente però si chiede di procedere all’immediato pagamento delle spettanze stipendiali dovute ai lavoratori INCA, che per il corrente mese di febbraio non hanno ricevuto alcuna retribuzione, danno che si aggiunge alla ridotta retribuzione percepita nel mese di gennaio e al saldo ancora da quantificare relativo all’anno 2010.

Ci preme evidenziare l’urgenza di concludere e riprendere le applicazioni contrattuali sui molti sospesi, in buona parte collegati a contratti integrativi firmati e non applicati e alla piena applicazione del CCNL EPR (Art. 5 del CCNL 2002-2005, “tenure-track”).

E’ ormai improrogabile attivarsi per l’immediato futuro, partendo dalla definizione di un percorso di assunzione in ruolo dei lavoratori con contratto a tempo determinato inseriti  nelle liste di stabilizzazione, ma anche per i lavoratori con altre tipologie contrattuali (cococo, adr…), che da anni attendono l’avvio delle “procedure progressive di stabilizzazione” previste dalle leggi finanziarie, con la conversione verso contratti a tempo determinato.

Nella consapevolezza del suo breve insediamento confidiamo comunque in un Suo riscontro urgente e le inviamo i nostri migliori saluti.

FLC CGIL FIR CISL UIL RUA
Angela Imperi
Antonella Papale Sonia Ostrica

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news