sabato 24 Luglio 2021

ENEA: Comunicato al personale

enea sedeSi è svolto in data odierna un incontro tra ENEA ed OO.SS. nel quale preliminarmente siamo stati informati che la prima applicazione economica del fondo conto terzi avverrà con quella dell’accordo integrativo ovvero con il cedolino del mese di novembre. Si tratterrà, per lo più di cifre piccole destinate, a parere della delegazione Enea, ad aumentare una volta che il meccanismo sarà partito.

Nel mese di novembre saranno pagate, salvo imprevisti, tutte le voci a regime dell’accordo, compresa la produttività (una tantum) mentre gli arretrati saranno erogati nei primi mesi del prossimo anno.

Siamo inoltre stati informati che l’ASDEP ha formalizzato l’adesione dell’ENEA e nelle more dell’aggiudicazione della gara (ancora da effettuarsi) assicurerà per il tramite delle “Generali” la copertura delle spese sanitarie ai dipendenti ENEA ed ai loro nuclei familiari (fiscalmente a carico) senza soluzione di continuità alla scadenza del nostro rapporto con “Unisalute” (31/12/2016) e fino a subentro della nuova polizza . Gli uffici sono già al lavoro per la trasmissione delle schede anagrafiche ma sarà necessaria una ricognizione sui nuclei familiari.
Appena disponibile il bilancio di previsione anno 2017 sarà convocata una riunione con le OO.SS. e saranno stabilite le modalità d’adesione e gli importi necessari alla copertura, intanto il Collegio dei revisori ha asseverato l’accordo sulla ripartizione delle risorse destinate ai benefici assistenziali per il 2016 ed è in corso l’iter di approvazione con Funzione Pubblica ed Economia al termine del quale sarà possibile procedere al rimborso dei campi estivi e delle borse di studio (commissione permettendo).

Intanto mentre le risorse relative all’accordo di programma su ricerca sistema elettrico e quelle relative ai fondi di rotazione risultano ancora “non pervenute”, il MISE ha trasmesso gli atti ENEA relativi alla dotazione organica, allo statuto ed ai regolamenti agli altri Ministeri (Ambiente, Economia, Funzione Pubblica) che dovranno dare la loro approvazione (… speriamo n.d.r.).

Vi segnalo che è stato firmata una pre intesa per facilitare l’assistenza ai familiari disabili che oltre a prevedere l’uso delle “ferie solidali” , recupera un utilizzo più appropriato della lg. 104/92 rispetto a recenti circolari interne.

Si è infine concordato, in materia di TELELAVORO che i 28 colleghi con il progetto in scadenza a novembre p.v, ovvero che sono in telelavoro da due anni, potranno ripresentare il progetto per continuare a lavorare dalla propria attuale postazione.
Una imminente circolare dell’Ente prevederà la modalità di riproposizione dei progetti, per i rinnovi per chi è in telelavoro da un anno (35) e per la presentazione di nuove richieste.
L’Enea aderendo alla richiesta sindacale, ha dato disponibilità a superare il limite del 3% di “telelavoratori” (87) previsto dall’attuale regolamento qualora le domande motivate saranno più numerose.

Sono state sollevate infine, perplessità da parte sindacale sul “simulacro di testo unico su missioni e spostamenti di servizio” edito da PER, del quale si è criticato soprattutto l’approccio sempre diffidente e un po’ sadico nei confronti del personale.
Abbiamo suggerito alcune precisazioni e qualche correzione, la delegazione Enea ha preso nota affermando che si farà il possibile per rendere più comprensibile (e speriamo umano n.d.r.) il testo.

Prossimo incontro sul tema delle proroghe dei contratti a tempo determinato il 12 p.v. … temiamo non sarà una giornata calma come quella odierna…

Marcello Iacovelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news