15.8 C
Rome
sabato 12 Giugno 2021

ENEA: Comunicato al personale

enea sedeNella riunione del 23 u.s. ci è stato sommariamente illustrato il “piano triennale del fabbisogno” , documento che andrà in approvazione del C.d.A. il 30 ottobre e passerà poi al vaglio degli organi vigilanti che avranno 60 giorni per proporre eventuali osservazioni.

Il piano tiene conto naturalmente, dell’attuale situazione relativa ai reclutamenti effettuati ed a quelli in itinere sul “conto assunzioni” 2017 e 2018 .

Il C.d.A. approverà un documento nel quale sarà consentito, diversamente da quanto previsto nel bando, di formare graduatorie per ogni posizione messa a concorso, includendo tutti gli idonei (390 Ricercatori; 69 Tecnologi).
Era la nostra posizione ufficiale dall’inizio… ci sono arrivati anche loro… (meglio tardi che mai n.d.r).

Questa la situazione che va consolidandosi :

2018 10 24 comunicato ENEA All 1
Per quanto riguarda i prossimi tre anni invece, c’è da tener conto che le cifre riportate nella tabella di seguito e relative agli anni 2020 e 2021 rappresentano una tendenza e non un vincolo in quanto, com’è noto, il piano viene riproposto annualmente .

Il piano, inoltre tiene conto di un “modesto” riavvio delle carriere per “ricercatori” e “tecnologi” , al momento esclusivamente in applicazione dell’art. 22 c. 15 lg. 175/2017 (circa 30 passaggi nel 2019), fatta salva la possibilità, allo scopo, di prevedere riserva di posti nel limite del 50% sui prossimi concorsi da bandire.

Abbiamo ribadito la necessità che il riavvio delle carriere non “dimentichi” le professionalità con titolo di studio diverso da quello previsto al momento dell’assunzione, pur con i normali distinguo per tipologia.
Per le carriere dei livelli IV-VII si rimanda alla definizione dell’accordo sul contratto integrativo, poiché non riguarda il piano triennale.

Il reclutamento previsto per i prossimi anni è riportato nella successiva tabella:

2018 10 24 comunicato ENEA All 2
Non muterà l’organico attuale dei dirigenti in quanto i numeri previsti si riferiscono ad incarichi in scadenza che saranno rinnovati o sostituiti , mentre per il personale dei livelli IV-VIII , allo stato attuale, alla luce della sentenza TAR Lazio del luglio scorso, sarà possibile il reclutamento esclusivamente per scorrimento graduatorie “c.d. concorsone”.

Con riferimento ai 38 assegni di ricerca attualmente in servizio ed aventi diritto a riserva di posti ai sensi dell’art. 20 del c.2 Legge 175/2017 , molti troveranno soluzione con le graduatorie “idonei” , ormai di prossima pubblicazione (dopo C.d.A. del 30 ottobre).

Sono quindi programmate, al momento 304 assunzioni delle 519 possibili a fronte di 276 cessazioni nel triennio ( a legislazione vigente), con una dotazione organica che al 30 settembre 2018 conta 2381 unità.

A nostra domanda l’amministrazione ha precisato che i colleghi prossimamente assunti in seguito ai bandi in itinere e che hanno attualmente in essere un contratto con Enea, cessano un rapporto e ne cominciano un altro per cui saranno azzerate eventuali ferie e permessi residui mentre sarà garantita continuità al TFR che non verrà liquidato.

Si resta a disposizione per quanto utile.

Marcello Iacovelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news