giovedì 6 Ottobre 2022

ENEA: Comunicato al Personale – Diciamo basta!

Dopo aver disatteso le ripetute richieste di incontro avanzate dalla UIL e dalle altre OO.SS. per discutere delle annose questioni che ancora aspettano una definizione, nel pomeriggio di ieri l’amministrazione Enea ci ha comunicato che i termini della polizza sanitaria appena aggiudicata dall’ASDEP sono cambiati.

A contratto scaduto siamo così venuti a sapere che la quota accessoria subirà un aumento non trascurabile per ciascun dipendente e che per poter ovviare “all’inconveniente”, la soluzione sarebbe l’eliminazione del contributo per i centri estivi per l’annualità 2022.
TUTTO CIÒ È INACCETTABILE!!!

La polizza sanitaria ed i centri estivi sono temi delicati, che toccano tutto il personale e che sono oggetto di trattativa: dopo oltre tre mesi di silenzio, è intollerabile chiedere un confronto alle OO.SS. quando i giochi sono ormai fatti e si può solamente scegliere il male minore, tra l’altro utilizzando mezzi di comunicazione del tutto informali.

Il rispetto per i lavoratori e per le OO.SS ha toccato ormai il fondo: per senso di responsabilità sacrificheremo i centri estivi per salvaguardare la polizza sanitaria, ma non abbiamo alcuna intenzione di assumerci la responsabilità di una scelta obbligata a cui l’Amministrazione ci ha costretto.

Il Coordinamento Enea
Paolo CEFALI, Nadia MAESTRUCCI,
Giuseppe MARGHELLA, Valerio MICELI,
Domenico MELE, Gabriella PIRODDU,
Stefania ROSSI, Salvatore TAMBURRINO.

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news