martedì 19 Ottobre 2021

ENEA: Nota informativa riunione del 5 Novembre 2012

Nella riunione del 5 novembre u.s. con ENEA sono stati trattate diverse questioni, vi proponiamo la sintesi della discussione per argomento:

PROSSIME ASSUNZIONI E CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO

La breve nota pubblicata ieri sul sito www.uilenea.it e le relative tabelle allegate presentano un’agenzia che ancora ha parecchi dubbi da risolvere prima di procedere a tutte le assunzioni.

Non sono stati sciolti i nodi sugli scorrimenti delle graduatorie ancora al vaglio del Commissario e non si vuole procedere all’assunzione dei diplomati prima dell’autorizzazione di funzione pubblica (prevista per lo scorso 31 ottobre), sulla quale fino a ieri sera l’ENEA stessa “brancolava nel buio”.

Con riferimento allo scorrimento delle graduatorie precisiamo che la UIL ha chiesto che questo avvenisse anche su quelle più datate solo nel caso ciò consentisse il “recupero” di situazioni di precariato interno, dispiace che qualche imbecille che non frequenta il nostro tavolo di trattativa senta il bisogno di farsi nostro portavoce in maniera distorta.

Il Capo del personale ha comunque affermato che “sarebbe” sua intenzione procedere ad una prima “tranche” di assunzioni il 15 novembre p.v., considerando che la documentazione completa è arrivata per 15 vincitori e che per altri 8 è già in possesso dell’Agenzia.

Riportiamo la notizia com’è stata data, visti i precedenti non ci avventuriamo in previsioni.

Dopo il 15 novembre sarà inviato un sollecito a chi ancora non ha inviato i documenti!!!!

Per la verità a noi sembra assai paradossale sollecitare qualcosa che è stato richiesto senza fissare un termine (leggi i nostri comunicati sull’argomento).

Con riferimento ai Contratti a tempo determinato siamo stati informati che in ENEA ne sono attivi 80, di questi 9 scadranno entro l’anno . Sulla totalità dei contratti e tempo determinato, 30 sono finanziati dal contributo ordinario dello Stato e 50 da attività su progetti di ricerca.

E’ noto che sulla questione la UIL ha richiesto da mesi la definizione di un accordo con l’Amministrazione per il rinnovo dei contratti in scadenza per 5 anni, in analogia a quanto avvenuto in altri Enti di ricerca.

L’ENEA, sentite le organizzazioni che compongono l’altro tavolo di trattativa, vorrebbe procedere autonomamente alla “proroga” per due anni dei soli contratti finanziati da attività programmatica.

Riteniamo errata ed illegittima una eventuale decisione in tal senso che se non applicata a tutti i contratti indipendentemente dalla loro fonte di finanziamento (COS o progetto) costituirebbe palese discriminazione e solleverebbe sospetti di violazione di legge.

Abbiamo già dato mandato al nostro legale di formulare un parere circa la possibilità di rinnovo dei contratti che presenteremo all’ENEA insieme alla nostra reiterata richiesta in tal senso.

RICONOSCIMENTO GIURIDICO DELLA FASCIA A RICERCATORI E TECNOLOGI

Dando seguito a quanto previsto negli accordi da noi sottoscritti con l’ENEA, l’Agenzia procederà al riconoscimento ai fini giuridici della fascia stipendiale per il personale collocato nei primi tre livelli.

Il beneficio economico sarà naturalmente esigibile allo sblocco dei contratti pubblici.

L’Amministrazione si è impegnata ad inviare entro il mese di novembre la comunicazione dell’anzianità di fascia riconosciuta .

Sarà costituita inoltre, entro l’anno corrente, la Commissione permanente con compito “notarile” di certificare il “passaggio di fascia”.

I ricercatori/tecnologi interessati al passaggio, nel tempo sono:

295 nel 2011 ; 419 nel 2012 ; 435 nel 2013 ; 221 nel 2014

Per il personale collocato nei livelli da IV a VIII l’anzianità valida ai fini delle partecipazione alle selezioni per le progressioni di carriera sarà quella data dalla somma di quella maturata nel livello EPR e nel corrispondente livello ENEA.

POLIZZA SANITARIA E BENEFICI ASSISTENZIALI

La riunione ha fatto registrare l’ennesimo rinvio di ogni decisione in merito alla costituzione dell’1% delle spese del personale (da certificare) e la sua ripartizione ma anche sulla scelta della polizza per la copertura delle spese sanitarie che (si spera) avranno i dipendenti ENEA a partire dal prossimo anno.

Tralasciamo polemiche su comportamenti ostruzionistici da parte di chi evidentemente non ha alcun interesse alla polizza ma riteniamo gravissimo essere arrivati a metà novembre senza una decisione in tal senso e con l’incognita dell’approvazione delle risorse.

Segnaliamo comunque che CASPIE non ha presentato ancora un’offerta completa, UNISALUTE (presentata da CISL) neanche, Cesare Pozzo (presentata da CGIL) appare… non percorribile ed ASSIDIM (proposta dal broker incaricato da ENEA) assai riduttiva rispetto alle coperture del recente passato.

L’incontro decisivo per chiudere le due questioni è fissato il giorno 13 p.v. ma abbiamo chiesto all’ENEA di prevedere, che chiunque si aggiudicherà il contratto dovrà assicurare continuità nella “copertura” anche nelle more del pagamento del premio che l’ENEA difficilmente potrà, a questo punto garantire prima del mese di marzo.

UIL R.U.A.
Marcello Iacovelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news