9.9 C
Rome
sabato 15 Maggio 2021

ENEA: Rendez vous pour l’embauche

Si terrà nel pomeriggio di domani, giovedì 18 ottobre , l’incontro da noi richiesto all’ENEA (lettera del 9 ottobre u.s.) per discutere in merito al piano di assunzioni di imminente attuazione.

Per quanto a nostra conoscenza l’ENEA ha infatti, intenzione di assumere al più presto, tutti i vincitori del c.d. concorsone “ricercatori” e “tecnologi”, si parla per loro di una “presa di servizio” già dai primi di novembre e comunque non oltre entro il 1 dicembre.

Per omogeneità di trattamento con i vincitori dello stesso concorso già assunti da tempo, saranno collocati in questi profili tutti coloro che hanno partecipato con successo ad una posizione per laureati con esperienza o che comunque potranno dimostrare il possesso di dottorato.

Il loro inquadramento sarà al livello III fascia economica iniziale .

Per quanto riguarda l’assunzione dei non laureati vincitori, l’ENEA è in attesa dell’autorizzazione di Funzione Pubblica ed Economia che dovrebbe concretizzarsi con l’ennesimo decreto da emettersi entro il 31 ottobre p.v. dopo l’esame da parte dei burocrati ministeriali, delle dotazioni organiche “tagliate” dagli Enti secondo le indicazioni della “spending review”.

Anche se abbiamo imparato in questi mesi a non dare nulla per scontato , dopo la riunione “ad hoc” tenuta in Funzione pubblica, c’è ormai la convinzione in ENEA, di poter procedere a tutte le assunzioni autorizzate e più volte annunciate, indipendentemente dal titolo di studio , anche se probabilmente con tempi diversi.

L’inquadramento per il personale diplomato, sarà certamente al livello VI per i tecnici mentre per gli amministrativi si profila l’inquadramento al livello VII (invocheremo anche in questo caso la parità di trattamento con chi è stato assunto in precedenza e quindi il riconoscimento del livello VI anche per gli “amministrativi”).

Nella riunione di domani chiederemo di accettare l’eventuale motivata richiesta di “differimento della data di assunzione”, per non creare un disagio a chi deve dare preavviso all’attuale datore di lavoro, terminare una esperienza lavorativa e/o di studio magari all’estero, ecc…

Segnaleremo inoltre che, pur nelle more del decreto post “spending review”, per quanto a nostra conoscenza, altri Enti hanno iniziato a “reclutare” anche il personale non laureato, con assunzione di responsabilità da parte delle Amministrazioni.

Crediamo che anche in ENEA, a maggior ragione dopo la recente fiducia concessa dal Governo al Commissario, si possa, anzi si debba porre termine a questa attesa estenuante per TUTTI i 118 vincitori del c.d. concorsone senza ulteriori indugi.

Discorso a parte va fatto per i 63 idonei da assumersi per scorrimento delle graduatorie.

La scelta delle graduatorie “da prendere in esame” dovrà avvenire secondo criteri trasparenti e condivisi.

Ci risulta che l’ENEA abbia già attivato una veloce “ricognizione” tra i responsabili delle unità per verificare le reali esigenze, anche alla luce dei mutati orientamenti programmatici dell’Agenzia.

L’ assunzione degli “idonei” dovrebbe avvenire, comunque entro dicembre.

Resta ferma la nostra richiesta di attenzione prioritaria a tutte le graduatorie nelle quali siano presenti “precari” ENEA ed a tal proposito gli esercizi e le tabelline prodotte da altre organizzazioni, pur condivisibili nel metodo, vanno considerate un utile esercizio e nulla più in quanto offrono un quadro solo parziale dell’attuale situazione.

Confidiamo , nel corso della riunione di ottenere anche un impegno dell’Agenzia sulle situazioni di contratto a tempo determinato in scadenza , per le quali più volte abbiamo già chiesto un rinnovo fino a 5 anni così come previsto dall’art.5 del CCNL Comparto EPR 2002 -2005.

Vi terremo informati di tutte le eventuali novità e delle prospettive che emergeranno dalla riunione.

Marcello Iacovelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news