sabato 1 Ottobre 2022

ENEA: Tanta attesa per nulla

Dopo più di due mesi di silenzio nella giornata del 28 marzo, finalmente l’Amministrazione ENEA è tornata al tavolo sindacale, per riaprire il confronto sui molti temi rimasti in sospeso e su quelli si affacciano ora all’ordine del giorno.

Il primo tema trattato è il Pian(t)o Triennale del Fabbisogno, la cui bozza che abbiamo visionato, approvata dal CTS e che sarà presentata al CdA per l’approvazione, prevede circa 50 assunzioni oltre al turnover rispetto alle 150 che erano state inizialmente previste. Onestamente ci si aspettava di più per un ente che da anni vede una graduale riduzione del personale e che nel prossimo futuro giocherà un ruolo chiave per il PNRR e la transizione ecologica, ma il claudicante bilancio ENEA purtroppo permette al momento solo di tappare le falle pregiudicando ogni idea di rilancio.

In attesa di capire cosa succederà negli enti non vigilati dal MUR relativamente al III livello, particolare attenzione nella discussione è stata data all’applicazione dell’art. 15 per la valorizzazione di ricercatori e tecnologi: nel piano sono previsti per il 2023 solo 131 posti, troppo pochi per giungere ad un riequilibrio della dotazione organica dopo tanti anni di blocco anche alla luce dei problemi legati alla procedura attualmente in corso, per la quale è stata chiesta una ulteriore proroga della chiusura dei termini.

Discutendo del Piano di Fabbisogno, la delegazione UIL ha sottolineato di voler intervenire per evitare la grave penalizzazione che si sta venendo a creare per alcuni lavoratori con la procedura Art. 22 comma 15, in base alla quale per alcuni profili al passaggio di livello si accompagna una riduzione della retribuzione legata al fatto che per l’ENEA il passaggio si configura come nuovo contratto e non tiene quindi conto dell’anzianità di servizio.

Tra le altre informative l’Amministrazione ha comunicato che si sta per avviare la procedura per l’attribuzione delle fasce stipendiali il cui bando uscirà a breve, mentre è stata pubblicata la circolare per gli Incentivi funzioni tecniche, dei quali è necessario fin da subito tenere traccia per rispettare i tetti previsti dal regolamento. Gli Incentivi saranno poi erogati a maturazione con cadenze trimestrale.

Relativamente alla manutenzione dei centri l’Ing. Citterio ha elencato le opere in corso, in principalmente in Casaccia ed a Frascati e, su fondi di progetti PNRR, a Brasimone e Portici. A breve sarà poi definita la convenzione con la Regione Emilia-Romagna per l’acquisizione della nuova sede ENEA di Bologna presso il Tecnopolo, che sarà successivamente portata in CdA per la firma: il trasferimento dovrebbe avvenire al termine dei lavori ad inizio 2024.

Capitolo lavoro da remoto: l’ENEA ha comunicato di aver attivato 1629 contratti di lavoro agile, 239 di telelavoro e 20 di telelavoro breve. Per la tutela dei lavoratori fragili, per i quali non è stato prorogato il lavoro agile oltre il 31 marzo, l’Amministrazione si è impegnata ad attivare il telelavoro breve per tutti coloro che ne faranno richiesta. È stato chiesto poi di aumentare il numero di giorni di LAG portandolo ad 8-10 al mese con una modifica del regolamento, ma ENEA si è trincerata dietro ai problemi di bilancio ed alle specificità dell’ente (lasciando intendere che per l’Amministrazione il lavoro agile equivalga ad un giorno di ferie) per rifiutare la proposta rimandando la discussone al rinnovo del CCNL. Nessuna risposta anche alla richiesta di delucidazioni in merito al recupero dei giorni di LAG oltre i 6 usufruiti nel periodo gennaio-marzo.

Ultimo argomento trattato è stato la polizza sanitaria, in scadenza al 30 giugno e non più prorogabile con Asdep, che dovrebbe fare un nuovo bando ma al momento non risponde all’Amministrazione ENEA. Per cercare di evitare possibili interruzioni del servizio l’ENEA ha nel frattempo dato un assenso non vincolante alla gara che sta espletando il CNR e che ha buone prospettive di aggiudicazione in tempi più rapidi.

Ultima informazione: per le elezioni RSU i telelavoristi potranno entrare come ospiti per esprimere il loro voto, uscirà a breve una comunicazione ENEA in merito. Vi chiediamo quindi di partecipare numerosi perché il vostro supporto è fondamentale per le nostre battaglie!!!

Il Coordinamento Enea
Paolo CEFALI, Nadia MAESTRUCCI,
Giuseppe MARGHELLA, Valerio MICELI,
Domenico MELE, Gabriella PIRODDU,
Stefania ROSSI, Salvatore TAMBURRINO.

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news