7.3 C
Rome
mercoledì 14 Aprile 2021

Richiesta incontro urgente su prospettive ENEA

enea sedeLe scriventi Organizzazioni sindacali chiedono, in tempi brevi, un incontro al vertice del Ministero vigilante per discutere circa la preoccupante situazione di stallo che interessa l’ENEA, secondo per organico e attività negli Enti di ricerca.
Dopo l’approvazione del Collegato Ambientale del 22 dicembre scorso, che conteneva una riformulazione della legge 99/2009 sul riordino dell’ENEA vi è stato un lungo protrarsi di uno stato di agitazione del personale, interessato e preoccupato delle fasi applicative del suddetto riassetto.

Il MISE provvedeva comunque alla nomina dell’attuale Presidente e del CdA, superando la fase di commissariamento che perdurava dal 2009 e che era stata caratterizzata da riduzioni del contributo ordinario di circa il 25%, il più elevato taglio effettuato ad un ente di ricerca italiano nonostante la diffusa e dichiarata convinzione che la ricerca e l’innovazione nei settori dell’energia, dell’ambiente, della sostenibilità, debbano essere strategici per il paese e per le sue prospettive di sviluppo.

Successivamente all’insediamento, il nuovo CdA nei tempi indicati dalla legge, ha provveduto a deliberare ed a trasmettere al Ministero vigilante le previste proposte per il piano occupazionale e finanziario, lo Statuto, i Regolamenti.
Le scriventi Organizzazioni sindacali chiedono uno specifico incontro per conoscere direttamente gli indirizzi che il Ministero, nell’ambito del suo ruolo di vigilanza e di indirizzo, intende assumere verso l’ENEA in relazione ai livelli occupazionali, programmatici, finanziari, nonché al modello organizzativo a cui riferirsi e anche per rappresentare le preoccupazioni e le opinioni di tutto il personale (ricercatori, tecnologi, tecnici, amministrativi, con particolare attenzione al personale precario).
Inoltre FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA intendono far conoscere a codesto Ministero vigilante le proprie opinioni e i punti di particolare attenzione o criticità sulle proposte presentate dal vertice, ritenendo che un ente di ricerca necessiti, per operare al meglio, di un clima di massima partecipazione e collaborazione (da tempo assenti in ENEA).
Riteniamo necessario l’incontro pur consapevoli (e preoccupati) che l’attuazione dell’articolo 13 della legge 124/2015 relativo alla “semplificazione attività degli Enti pubblici di Ricerca”, possa prevedere, tra l’altro, una profonda revisione dei livelli occupazionali e quindi delle capacità operative e programmatiche dell’ENEA.
Certi dell’attenzione che Vorrete prestare alla nostra richiesta, Vi porgiamo distinti saluti.

FLC CGIL
F. Sinopoli
FIR CISL
A. Castellana
UIL RUA
M. Iacovelli

 stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news