sabato 28 Maggio 2022

INAIL: Sul lavoro agile si procede in continuità

Si informa tutto il personale del settore che si è tenuto questa mattina un incontro riguardante lo svolgimento delle attività in modalità agile dopo il 31 marzo. In apertura dell’incontro l’amministrazione comunicava che a causa del decreto-legge in emanazione (del quale alleghiamo il testo, che gli iscritti UIL hanno già ricevuto in mattinata), rinviava la discussione del documento anticipato alle OO.SS. ad un successivo incontro, per approfondire l’impatto delle modifiche normative introdotte e che al momento si potrebbe prevedere di prorogare le attuali modalità di organizzazione delle attività lavorative fino a giugno, anche se l’eventuale discussione è stata rinviata ad un successivo incontro.

Al riguardo abbiamo chiesto di avviare fin da ora gli incontri per definire un regolamento condiviso sul lavoro agile, anche in attesa della definizione delle norme previste dai nuovi CCNL, e cominciare a discutere sull’eventuale retribuzione del buono pasto o dell’indennità forfettaria per il personale che svolge il proprio lavoro in questa modalità.

Nel seguito dell’incontro abbiamo chiesto all’amministrazione di conoscere il grado di avanzamento delle procedure in corso per i passaggi di livello ex art. 15 e sollecitato la chiusura del tavolo riguardante l’applicazione dell’art. 52 (cambi di profilo a parità di livello) con l’avvio della relativa procedura, e l’apertura dei tavoli per affrontare il Contratto Integrativo di Ente (CIE) per l’anno 2021 con la previsione dei concorsi ex artt. 53 e 54, come già sollecitato unitariamente dai sindacati rappresentativi del comparto.

La risposta è stata di una prossima convocazione per affrontare (e speriamo chiudere rapidamente) le questioni aperte, mentre per l’art. 15 è stato comunicato che le procedure stanno avviandosi alla conclusione.

Abbiamo inoltre sollecitato un incontro sull’applicazione del piano assunzionale, anche per concordare le necessità relative alle professionalità da bandire in applicazione all’art. 22 c. 15 del Decreto Madia per il superamento del sottoinquadramento.

Riteniamo che se l’amministrazione dovesse continuare a sottrarsi alle nostre richieste di applicare le norme contrattuali, dando risposte immediate, potrebbe aprirsi un periodo di relazioni sindacali alquanto turbolente.

Federazione UIL SCUOLA RUA INAIL
Settore Ricerca, Certificazione e Verifica
Il Coordinatore Nazionale

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news