4.1 C
Rome
sabato 15 Maggio 2021

ISFOL: bandi di concorso – richiesta di rettifica

ISFOL sedeIn relazione ai bandi di concorso recentemente pubblicati per III livello, si chiede di procedere all’adeguamento dei bandi in relazione a quanto previsto dal CCNL Ricerca.

In particolare si segnala:

1) Per il profilo di Ricercatore III Livello il requisito di ammissione alternativo al dottorato di ricerca è una esperienza triennale e non quinquennale, come invece richiesto nel bando. Non è previsto che l’esperienza di ricerca sia post lauream (art. 15, CCNL 2002/2005).

2) Per il profilo di Tecnologo III livello vale quanto già suddetto per il profilo di Ricercatore relativamente al triennio e all’esperienza acquisita. L’unica differenza per l’accesso al profilo di tecnologo III Livello è la previsione di iscrizione all’Albo, ove le funzioni da svolgere lo richiedano.
3) E’ opinabile, a nostro avviso, prevedere per i test preselettivi percorsi differenziati non solo tra i bandi per Ricercatori e Tecnologi, ma anche tra i profili che afferiscono al bando dei Ricercatori. Tale impostazione appesantisce procedure già formalmente complicate, rispetto ad esempio ad altri concorsi banditi in altri Enti Pubblici di Ricerca, come il CNR.
4) E’ altresì a nostro avviso opinabile prevedere per il profilo di CTER solo mobilità, mentre per i profili di Ricercatore e Tecnologo III Livello è prevista contemporaneamente la mobilità e i bandi di concorso.
5) Le riserve non sono previste per tutti i profili di Ricercatore III Livello, con discriminazione del profilo n. 3 “Analisi dei fenomeni sociali”.

I punti suddetti non sono esaustivi di tutti le incongruenze, anche formali (ad esempio, lettere ripetute più volte nella specifica dei commi). Per queste ragioni chiediamo che l’Ente proceda ad una immediata modifica dei requisiti di ammissione, con riapertura dei termini, e contestualmente convochi immediatamente un incontro sindacale nel quale affrontare tutti gli ulteriori elementi problematici contenuti nei bandi.

Infine si rappresenta che la eccessiva opinabilità di valutazione delle attività che vengono descritte come “tipiche di un Ente di ricerca applicata” lasciano enorme spazi di impugnativa, prefigurando ritardi nelle assunzioni che l’Ente non si può permettere.

Distinti saluti.

FLC CGIL
Gabriele Giannini
FIR CISL
Rita Cetorelli
UIL RUA
Enrico Sestili

 

 

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news