giovedì 1 Dicembre 2022

INDIRE: Richiesta incontro urgente alla Presidente Cristina Grieco

Gentilissima Presidente Grieco, a tre settimane dalla prima interlocuzione introduttiva, il 7 Settembre scorso, non abbiamo ricevuto ancora una convocazione per avviare il percorso di trattativa presentato con estrema urgenza.

I temi da affrontare sono determinanti per le lavoratrici e i lavoratori, in attesa di risposte da mesi, se non da anni. Le OO.SS. pertanto tornano a ribadire la necessita di:

  • Stabilizzazione di tutti i precari a Tempo Determinato che ne hanno maturato diritto, sfruttando quanto previsto dalla recente normativa e prevedendo un’ulteriore quota di personale da stabilizzare al 1/1/2023;
  • rinnovare i contratti precari in scadenza a dicembre 2022;
  • applicazione dell’articolo 15 per il personale I-III: scorrimento delle graduatorie in essere e successivamente con un nuovo bando;
  • intervenire sul sotto inquadramento del personale IV-VIII entro il 31 dicembre 2022 utilizzando le possibilità offerte dal D.Lgs. 75/17 art. 22;
  • applicare ex art.53-54 per il personale IV-VIII, valorizzazione ancora mai realizzata all’INDIRE;
  • procedere alla sottoscrizione degli accordi integrativi arretrati, conto terzi, formazione;
  • avviare un percorso condiviso di valutazione della riorganizzazione di ERASMUS con il personale impiegato.

A valle dei punti da affrontare ci preme sottolineare alcune considerazioni in merito a quanto avviene nell’Ente:

  • Il nuovo Piano di fabbisogni dell’Ente, in preparazione in questi giorni, dovrebbe, a nostro parere, andare in continuità con il precedente.
  • Le mancate progressioni, oltre a deludere le legittime aspettative del personale, causano un ritardo della valorizzazione del personale con conseguenze negative sulle successive. A questo proposito, riteniamo utile effettuare gli scorrimenti delle graduatorie in essere, prevedendone di ulteriori e procedendo successivamente con l’indizione di nuovi bandi.
  • Analogamente, le mancate stabilizzazioni, cosi come la mancata risoluzione delle situazioni di sotto inquadramento, sono motivo di disagio e danno del personale.
  • Una maggiore condivisione con il personale sulle politiche dell’Ente non puo che portare vantaggi e creare un clima più sereno e partecipato nell’ambito lavorativo.

Si ricorda infine che le scriventi sono titolari dei diritti e prerogative sindacali e, come anticipato nella precedente riunione, si chiede un incontro urgente sugli argomenti segnalati. In attesa di riscontro si inviano cordiali saluti

FLC CGIL
Stefano Bernabei
Antonio Sofia
CISL FSUR
Settore Ricerca
Oreste Sorace
Federazione
UIL SCUOLA RUA
Mario Finoia

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news