mercoledì 4 Agosto 2021

INFN: Comunicato al personale

INFN sedeIl giorno 14 dicembre u.s. presso gli uffici di Presidenza si è tenuto l’incontro tra la delegazione trattante dell’INFN composta dal Prof. A. Masiero Presidente della Delegazione, dal Dr. B. Quarta Direttore Generale, dal Dr. R. Carletti Direttore del Personale, e dalle Segreterie Nazionali di categoria CGIL – CISL – UIL – ANPRI.
SALARIO ACCESSORIO I – III LIVELLO
Come richiesto dalle OO.SS. nell’incontro del lontano 15 aprile u.s., l’INFN ha discusso sull’opportunità di costituire un fondo accessorio per i livelli I – III. La Delegazione dell’INFN ha comunicato al tavolo che l’argomento non ha trovato risposta positiva da parte del Direttivo. Il fondo di partenza (e di arrivo) che l’INFN è disposto a mettere sulla voce accessoria è di 655 K€, cioè il fondo derivato dall’ex articolo 22 del DPR 171/91. Le OO.SS., a loro volta, hanno fatto delle proposte per incrementare il fondo accessorio, proposte che la Delegazione dell’INFN ha promesso di analizzare.

SALARIO ACCESSORIO 2016 (IV – VIII)
L’INFN ha comunicato che in data 16 dicembre è iniziata la procedura di cui all’articolo 40-bis del D.L. 165/01 con l’invio al MEF e Funzione Pubblica per la dovuta approvazione della relazione tecnica relativa all’ipotesi di accordo del CCNI 2015, contenente, tra l’altro, l’incremento dell’Indennità di Ente Mensile. Nella tabella seguente sono riportati gli incrementi e i nuovi importi della predetta indennità, previsti per ogni singolo livello, nonchè il conguaglio degli arretrati relativi al periodo 1 gennaio 2015 – 31 dicembre 2016, nell’ipotesi di una erogazione a regime a partire da gennaio 2017.

2016 12 14 comunicato INFN All 1
SALARIO ACCESSORIO 2017
L’INFN ha comunicato di avere elaborato una proposta riguardante l’utilizzo del Salario Accessorio 2017 e di aver programmato per il 13 gennaio p.v. uno specifico incontro con le OO.SS.
Al riguardo le proposte illustrate, per grandi linee, dovrebbero prevedere:
– La soppressione dell’Indennità di Disagiata Sede (per la UIL-RUA non condivisibile).
– il finanziamento dell’indennità Rischio Radiazioni con risorse il bilancio dell’ente anzichè con il fondo del salario accessorio così come previsto dalla normativa in vigore e più volte sollecitato dalla UIL-RUA.
– Un ulteriore incremento del fondo complessivo e degli importi individuali delle Indennità di Responsabilità a discapito di altre voci del fondo (tipo la Sede Disagiata), facendo lievitare il costo complessivo di questa Indennità in poco più di un decennio da circa 150 K€ a circa 600 K€ con l’orientamento espresso nella nuova proposta.
– Ripristino dei fondi per Turni, Straordinari e Reperibilità.
VARIE
Abbiamo di nuovo ribadito alla delegazione dell’INFN di dare immediato avvio alle Progressioni di livello ex Art. 54 del CCNL 1998/01 che, come noto, sono ferme al 1 gennaio 2009.

UIL RUA
Alberto Cecchinelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news