mercoledì 20 Ottobre 2021

INFN: Comunicato al Personale

Il giorno 8 novembre u.s. si è tenuto un incontro tra la delegazione dell’INFN guidata dal Dr G. Fortuna, dall’Avv. E. Bovo, e la scrivente O.S. nel corso del quale sono stati trattati i seguenti argomenti:

1. Documento relativo all’analisi per il sistema di rilevazione delle presenze INFN;
2. Utilizzazione del Fondo per il Salario Accessorio 2011;
3. Situazione del Personale a tempo determinato;
4. Varie.

DOCUMENTO RELATIVO ALL’ANALISI PER IL SISTEMA
DI RILEVAZIONE DELLE PRESENZE INFN

L’incontro si è aperto con l’analisi dell’articolato del sistema di rilevazione delle presenze elaborato da dipendenti e consulenti dell’INFN. La scrivente ha evidenziato, anche rispetto alle segnalazioni pervenute da parte di molti colleghi, una serie di punti da esaminare nei minimi dettagli a partire dalla individuazione dei soggetti che avranno la responsabilità dell’accesso e della riservatezza dei dati. La delegazione dell’INFN ha preso atto delle osservazioni ed ha chiesto un resoconto scritto sulle questioni evidenziate; resoconto che verrà consegnato prima del prossimo incontro.

SALARIO ACCESSORIO

ANNO 2011

L’INFN, in attesa del confronto sulla ripartizione delle risorse del trattamento accessorio 2011, ha consegnato una bozza contenente l’ipotesi di costituzione del fondo che, sommando i tagli derivanti dalla legge 138/08 (Brunetta) e dalla riduzione proporzionale al personale cessato dal servizio DL 78/10, risulta essere inferiore di circa 300.000 euro rispetto al fondo dello scorso anno (Fondo 2010 = 8.301.973 euro; Fondo 2011 = 7.998.513 euro)

La UIL-RUA ha coerentemente ribadito di continuare a non condividere la posizione INFN che ha operato un taglio lineare del 10% su tutte le voci del salario accessorio, ivi comprese le risorse dei gradoni (Art. 53) e l’indennità di ente mensile (in netto contrasto con il parere a suo tempo espresso dall’ARAN).

La UIL-RUA ha inoltre contestato le modalità di calcolo della cosiddetta “semisomma” dei cessati dal servizio che dal corrente anno determinano una riduzione proporzionale del fondo.

L’INFN si è impegnato ad approfondire l’intera materia rinviandola al prossimo incontro.

ANNO 2009 – 2010

La UIL-RUA ha sollecitato l’Ente a dare concreta applicazione agli accordi sul salario accessorio 2009 e 2010 erogando rapidamente le relative competenze a partire dall’indennità di ente mensile.

Al riguardo l’INFN ha comunicato:

a) che nel corrente mese di novembre verranno messe in pagamento le nuove indennità di responsabilità in base ai nuovi provvedimenti organizzativi delle varie Strutture erogando a regime il solo incremento mensile; per quanto riguarda il conguaglio degli arretrati, decorrenti dalla data della delibera del Consiglio Direttivo, si dovrà aspettare i primi mesi del 2012.

b) di non essere in grado al momento di assumere alcun impegno, sui tempi di erogazione sia dell’adeguamento a regime dei nuovi importi dell’indennità di ente mensile sia del relativo conguaglio degli arretrati.

PIANO TRIENNALE DI FABBISOGNO
E PERSONALE A TEMPO DETERMINATO

Nel prossimo incontro programmato per il 17 novembre p.v. verrà approfondito il piano triennale di fabbisogno del personale deliberato dal Consiglio Direttivo, propedeutico all’avvio delle procedure di reclutamento, con la richiesta alla F.P. dell’autorizzazione a bandire utilizzando il 20% delle risorse del turn-over 2010.

All’interno di tale piano dovranno trovare soluzione le problematiche relative al personale con contratto a tempo determinato e le progressioni economiche di carriera Art. 54 e Art. 53 (tecnici e amministrativi) e Art. 15 (Ricercatori e Tecnologi).

L’INFN infatti è orientato a non prevedere nel triennio alcuna selezione interna per il personale con contratto a tempo indeterminato.

La UIL-RUA ha già manifestato la sua netta contrarietà ed ha chiesto di inserire nel piano triennale (anche per memoria) almeno un posto per ogni profilo e livello per poter bandire selezioni Art. 53 – Art. 54 – Art. – 15, pur nella consapevolezza che le attuali norme in vigore (speriamo presto superabili) producono effetti solo giuridici per l’intero triennio.

Per quanto riguarda la situazione del personale a tempo determinato l’INFN si è impegnato a dedicare un incontro specifico per affrontare compiutamente l’intera problematica: proroghe, rinnovi, utilizzo risorse turn-over.

Com’è noto, infatti, l’ultimo Consiglio Direttivo ha deliberato il Regolamento del Personale dove all’Art. 7 pone il vincolo (da noi contestato, senza successo) della durata dei contratti a tempo determinato non superiore a cinque anni complessivi.

Nel Regolamento, la cui entrata in vigore è subordinata all’approvazione dei Ministeri Vigilanti ancora in itinere, sono previste delle deroghe da definire, previo confronto con le OO.SS. , per il personale con contratto a tempo determinato in servizio alla data dell’entrata in vigore del Regolamento stesso.

VARIE

Tra le varie la scrivente ha chiesto all’INFN notizie sulle seguenti questioni aperte:

ART. 52

Per l’articolo 52 che, com’ è noto, consente la mobilità tra profili a parità di livello, l’INFN ha comunicato che entro il mese di novembre verranno chiusi i lavori di valutazione delle domande presentate entro il 2010, e, in data 7 novembre è stata diffusa la circolare per la presentazione delle domande annualità 2011 da trasmettere alla Direzione Affari del Personale, tramite i Direttori delle strutture di appartenenza, entro il 30 novembre 2011.

Rispetto alle osservazioni dell’INFN circa l’indispensabilità della vacanza organica per l’applicazione dell’Art.52, la UIL-RUA ha ricordato la flessibilità introdotta dalla recente “manovra di agosto” per la mobilità tra le pubbliche Amministrazioni estensibile, a nostro avviso, anche alla mobilità orizzontale.

ART. 53

Riguardo all’articolo 53, che prevede la progressione economica per il personale apicale dei livelli IV-VIII, l’INFN ha comunicato che con la busta paga di novembre corrisponderà, al personale avente diritto, i rispettivi incrementi mensili a regime; il conguaglio degli arretrati verrà corrisposto nei primi mesi del 2012. Nella seguente tabella riportiamo rispettivamente gli importi mensili ed il conguaglio degli arretrati maturati dal 1-1-2010 al 31-10-2011:

LIVELLO

PROFILO

INCREMENTO MENSILE €

ARRETRATI €
01-01-2010 – 31-10-2011

IV

CTER

92,17

2119,91

Funz. Amm.

V

Coll. Amm.

80,05

1841,15

VI

Oper. Tec.

70,12

1612,76

VII

Oper. Amm.

60,98

1402,54

VIII

Aus. Tec.

55,38

1273,74

FONDO DI NATURA ASSISTENZIALE E SOCIALE

L’argomento è disciplinato dall’art. 59 del DPR 509/79 e afferma che l’onere complessivo a carico dell’ENTE per la concessione dei benefici assistenziali (sussidi, borse di studio, prestiti, attività ricreative), non potrà superare l’1% delle spese del personale.

A seguito dell’incontro avuto tra le OO.SS. CGIL-CISL-UIL e il Dr. Giunti il 19 settembre u.s., l’INFN sta verificando l’opportunità di incrementare il fondo destinato ai benefici assistenziali.

DIRITTO DI SCIOPERO

Durante l’incontro la UIL-RUA ha censurato il comportamento del Direttore dei Laboratori Nazionali di Legnaro che, vogliamo pensare per un disguido interno all’INFN, ha di fatto impedito a due dipendenti di partecipare allo sciopero nazionale del Pubblico Impiego del 28 ottobre u. s. proclamato dalla UIL Confederale.

La delegazione INFN si è impegnata ad approfondire l’intera vicenda impegnandosi ad attivare strumenti adeguati al fine di evitare il ripetersi di quanto accaduto.

UIL-RUA
Alberto Cecchinelli

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news