sabato 28 Maggio 2022

INGV: Contrattazione integrativa, finalmente si riparte!

Si informa tutto il personale dell’Istituto che le OO.SS. sono state convocate per il giorno 4 maggio 2022 per un incontro di contrattazione riguardante i seguenti punti:

  1. Confronto in materia di criteri generali per le progressioni di livello nei profili, di cui all’articolo 54 del CCNL sottoscritto in data 21/2/2002;
  2. Informativa in materia di piano organizzativo del lavoro agile, contenuto nel Piano integrato di attività e organizzazione;
  3. Accordo per erogazione produttività personale IV-VIII livello anni 2016 -2018;
  4. Varie ed eventuali.

Per quanto riguarda il punto 1, riteniamo che il fondo, previsto dall’art. 90 del CCNL per finanziare i passaggi di livello, debba consentire l’applicazione della norma per un numero adeguato di persone poiché le progressioni di carriera sono ferme da oltre 10 anni.

Per quanto riguarda il POLA, attendiamo di vedere le modalità di applicazione proposte dall’Amministrazione per lo svolgimento delle attività in modalità agile, compresa la questione del riconoscimento del buono pasto durante queste prestazioni.

Per il terzo punto, la nostra intenzione è di definire rapidamente i contratti integrativi di ente per permettere il pagamento degli arretrati ed iniziare a discutere delle altre applicazioni contrattuali. In particolare, riteniamo che sia necessario incrementare il valore dell’indennità di ente mensile, come avvenuto negli altri enti del comparto, avviare i concorsi ex art. 53 per i gradoni economici, anche questi fermi da oltre 10 anni, con un congruo numero di posti. Ricordiamo infatti che il CCNL prevede che le progressioni di carriera ed economiche previste dagli articoli 53 e 54 vadano fatti di norma con cadenza almeno biennale.

Inoltre, nella discussione dei contratti integrativi vogliamo chiedere una revisione dei regolamenti per l’attribuzione delle indennità, le applicazioni degli artt. 52 e 65, per il cambio di profilo a parità di livello rispettivamente per il personale IV-VIII e ricercatori e tecnologi I-III. Per questi ultimi chiediamo inoltre di avviare le procedure per l’anticipo di fascia ex art. 8 CCNL 02/05 II biennio che riguarda, annualmente, il 10% del personale R&T.

Riteniamo infine per l’ultimo punto, che si discuta delle ferie solidali e che sia necessario un chiarimento riguardo le voci che girano sul trattamento di missione.

Infine, riguardo le discussioni che si sono aperte a seguito delle proposte per i benefici socioassistenziali, volevamo ricordare che il fondo nasce come elemento sociale di supporto per le fasce più deboli dei lavoratori, e che interviene per aiutare e migliorare la qualità di vita dei dipendenti.

A nostro avviso favorire la mobilità sostenibile è un miglioramento della qualità della vita che si riflette su tutti i lavoratori e rientra in pieno nelle finalità del fondo.

Federazione UIL SCUOLA RUA
Marco Di Luigi

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news