3 C
Rome
venerdì 14 Maggio 2021

ISPRA: un nuovo Commissariamento

ISPRAL’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale è di nuovo commissariato. Una condizione oramai ricorrente negli anni e che mortifica gli Organi di governo democratici.
L’Istituto è, infatti, privo di C.d.A. da dicembre 2016 e a fine febbraio è scaduto anche il mandato del Presidente Bernardo De Bernardinis.
Il Governo invece di attivare le procedure per la nomina del nuovo Presidente e dei Consiglieri, rilanciando l’istituto attraverso una programmazione di respiro pluriennale, il 3 marzo 2017 attraverso il Ministro dell’Ambiente, ignorando le richieste delle OO.SS., ha nominato Commissario Straordinario per sei mesi lo stesso Presidente uscente!

Il Commissariamento rappresenta purtroppo un ulteriore indebolimento dell’Istituto, in questa delicata fase di partenza del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (SNPA), e non consente l’avvio programmatico di tutte le attività utili all’assolvimento dei compiti strategici e istituzionali che è chiamato a svolgere, quali quelli di protezione e tutela del territorio e dell’ambiente sanciti dalla Legge 28 giugno 2016, n. 132.
Questa mancata stabilizzazione della Governance dell’ISPRA allarma i lavoratori che vivono con preoccupazione l’irresponsabilita’ politica del Governo che, prigioniero della sua maggioranza, decide di non prendere posizioni e nomina un ennesimo Commissariamento affidato al Presidente uscente.
Le scriventi OO.SS. esprimono un forte giudizio negativo sulla scelta del Governo, complice un Ministero assente nella gestione delle politiche ambientali ma attento alla distribuzione degli incarichi.
FLC CGIL – FIR CISL – UIL RUA chiedono che rapidamente si assicuri all’Istituto una nuova guida autorevole e tecnicamente competente, in conformità a quanto stabilito dalla Legge, così da garantire all’ISPRA di svolgere il proprio ruolo con rinnovato slancio e nuove risorse economiche.
La scelta fatta dal Ministro di Commissariare l’ISPRA è decisamente in conflitto con gli obiettivi e i principi che sottointendono alla neonata Legge sul SNPA. FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA, che lo scorso 1 marzo hanno inviato una richiesta di incontro al Ministro Galletti per la questione della nomina dei vertici dell’Istituto, rinnovano la richiesta di un incontro urgente al Ministro, convocando per giovedi 9 marzo un Presidio dei lavoratori e delle lavoratrici dell’Ispra davanti al Ministero dell’Ambiente, per manifestare tutta la propria indignazione e per avere chiarimenti in merito alla strategia che sottende alla scelta di questo ingiustificabile Commissariamento da parte del Ministero vigilante.

FLC CGIL              FIR CISL            UIL RUA

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news