sabato 28 Maggio 2022

ISTAT: Lavoro Agile in emergenza anche a gennaio 2022 – Firmato l’accordo

Firmato in questi giorni il verbale di confronto che regola le modalità di rientro e lavoro agile per il mese di gennaio 2022.

Si torna quindi alle norme precedenti al decreto Brunetta che imponeva prematuramente la prevalenza della presenza in ufficio.

Di fronte all’evolversi della pandemia con la variante Omicron si è deciso concordemente di riattivare quel sistema che consentiva di evitare il rientro in presenza in caso di: figli piccoli, uso dei mezzi pubblici, familiari da assistere. Inoltre a seguito del parere espresso dal medico competente che la UIL aveva esortato, viene previsto dal 1° gennaio 2022 e fino al 31 gennaio 2022, che l’accesso alle sedi Istat è condizionato al livello massimo di affollamento di un solo lavoratore per ciascuna stanza, anche in deroga al principio della prevalenza.

Vengono confermati dunque per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2022 e 31 gennaio 2022 i criteri ostativi alla prestazione lavorativa in presenza contenuti a pag. 2 del verbale di confronto sottoscritto tra Amministrazione e OO.SS. in data 21 ottobre 2020.

Nel verbale infatti si riconosce che il superamento del lavoro agile emergenziale come strumento di contrasto alla diffusione del Covid-19 nonché come modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa non deve pregiudicare in alcun modo la tutela della salute dei lavoratori e abbassare gli standard di sicurezza così come consentiti dalle misure di contrasto e prevenzione disposte dall’autorità sanitaria e dal medico competente, in linea con quanto disposto all’art. 1 comma 2 del DPCM.

In ultimo ricordiamo le linee guida di funzione pubblica che prevedono nelle more della contrattazione collettiva nazionale il diritto alla disconnessione con una inoperabilità nelle ore notturne e serali. Il che significa che non siete obbligati a rispondere a telefonate, mail o messaggi WUP (e similari) in quelle ore. Proponiamo anche di evitare di convocare riunioni nelle ore di consumazione dei pasti (pranzo e cena). Risultano infatti riunioni convocate alle 12.30 o alle 14.00 come se la dimensione familiare dovesse adeguarsi a ritmi che proprio il lavoro agile vuole conciliare con l’attività lavorativa.

Nel caso foste posti in situazioni critiche potete rivolgervi ai contatti UIL. Rimaniamo a vostra disposizione per ogni eventuale ulteriore richiesta di chiarimento e intervento

Federazione UIL SCUOLA RUA
“Ricerca Università Afam”
I S T A T

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news