domenica 2 Ottobre 2022

ISTAT: Salario accessorio IV-VIII, indennità di ente mensile, articolo 53 e ristori buoni pasto 2020 – Firmati gli accordi, revocato lo stato di agitazione

Le organizzazioni sindacali, dopo una trattativa che si è prolungata fino alla serata di ieri, hanno siglato una serie di intese con l’amministrazione, in seguito alla bocciatura da parte del Dipartimento di Funzione Pubblica sulla produttività, gli scorrimenti art. 53 e le fasce previste per il comma 870:

  • Accordo stralcio sulla produttività IV-VIII 2017-2018
  • Accordo definitivo sul salario accessorio IV-VIII 2019
  • Nuova ipotesi di accordo sul salario accessorio IV-VIII 2020
  • Pre-intesa sull’articolo 53 2022
  • Nuova ipotesi di accordo sulla distribuzione delle risorse comma 870 (risparmi buoni pasto 2020)

L’amministrazione si è impegnata a portare a chiusura tutti gli accordi con i revisori e gli organi vigilanti entro fine anno.

La delibera di scorrimento delle procedure ex art. 53 del 2018 sarà annullata. È stata mantenuta la procedura in corso, che sarà chiusa entro il 31 dicembre, e ne sarà avviata un’altra nel 2022 per un numero di posti pari almeno al 70% degli aventi diritto.

L’indennità di ente mensile sarà incrementata per tutti i lavoratori dei livelli IV-VIII del 12,5% a partire dal 1° gennaio 2020. Si tratta dell’aumento più importante degli ultimi anni. Nell’accordo è inoltre previsto un ulteriore possibile incremento nel 2022.

Livello IEM IEM DAL 1.1.2020 INCREMENTO
IV 545,79 614,01 +68,22
V 491,24 552,65 +61,41
VI 418,36 470,66 +52,30
VII 363,81 409,29 +45,48
VIII 309,31 347,97 +38,66

Entro fine anno sarà bandito il concorso art. 42, che sarà concluso nel primo semestre del 2022.

L’amministrazione ha ribadito l’impegno a chiudere entro i tempi previsti la procedura ex art. 54 in corso.

Le risorse risparmiate con la mancata erogazione dei buoni pasto nel 2020 saranno distribuite una tantum con un contributo di circa 300 euro, uguale per tutti.

Entro fine anno si procederà alla contrattazione sul salario accessorio del 2021 e entro fine gennaio 2022 sul salario accessorio 2022, per garantire quindi un quanto mai necessario cambio di passo nei tempi della contrattazione.

Giovedì avremo un nuovo incontro, con i primi riscontri rispetto ai revisori rispetto al “pacchetto” di intese firmate ieri sera, e avvieremo un confronto per un protocollo d’intesa che dovrà calendarizzare gli impegni di contrattazione rimasti in attesa e l’erogazione delle somme derivanti dagli accordi chiusi. Nella stessa seduta sarà inoltre affrontato l’argomento del lavoro agile, sia per monitorare l’attuale regolamentazione, sia per cominciare ad affrontare il periodo successivo al 31 dicembre.

Le organizzazioni sindacali revocano quindi a partire da oggi lo stato di agitazione del personale e vigileranno già a partire dal prossimo incontro l’applicazione e le tempistiche di quanto contrattato.

FLC CGIL – FSUR CISL – Federazione UIL Scuola RUA
FGU Ricerca – SNALS CONFSAL Ricerca

stampa

Collegamenti Rapidi

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news