giovedì 29 Luglio 2021

Ritornano le vecchie glorie, il Trattamento di Fine Servizio è di nuovo tra noi

Con buona pace di quei saccenti che ritengono il Lavoro Pubblico uguale al Privato, la risposta del governo monti non si è fatta attendere: per non sborsare gli arretrati del 2,5% mensile estorto ai Pubblici Dipendenti assunti prima del 2001 (globalmente un bel pacco di soldi) ha ripristinato il TFS, sistema di calcolo della liquidazione molto più favorevole per i Lavoratori del TFR introdotto con la legge tremonti.

L’esborso da parte dello Stato c’è comunque, ma più attenuato dal tempo.

Si riparte da zero, come nel gioco dell’oca, rimanendo aperte alcune questioni che riguardano gli assunti dopo il 2001 (stiamo valutando la casistica) e per coloro che sono andati in pensione dal 2011 ai giorni nostri (ci sarà un ricalcolo per DPCM).

Questo è quanto si evince dalle scarne comunicazioni del governo visto che non è ancora disponibile il decreto legge che definisce la problematica, ma non siamo affatto d’accordo con quei sindacati che, con i toni di chi la sa lunga, parlano di “restituzione del maltolto” abbinato al ritorno al calcolo TFS, dimostrando di non sapere cosa stanno dicendo.

La Segreteria Nazionale

stampa

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news