7.3 C
Rome
mercoledì 14 Aprile 2021

CNR: Comunicato al personale

CNR SEDE

2018 04 16 comunicato CNR All 1

Registriamo con grande soddisfazione l’annuncio, ancorché informale, da parte della Funzione Pubblica del completamento ormai prossimo dell’iter di approvazione del tanto atteso DPCM.
Risulta infatti firmato l’11 aprile u.s. e tutt’ora alla registrazione della Corte dei Conti il DPCM, che ripartisce l’apposito fondo costituito presso il MEF ai sensi del comma 668 dell’Art.1 della Legge di Bilancio n.205/2017 (13 milioni 2018 e 57 milioni dal 2019) finalizzato al superamento del precariato negli Enti Pubblici di Ricerca mediante l’applicazione dell’Art. 20 del D.Lgs. 75/17 (decreto Madia).
Dal testo del DPCM (informalmente circolato in questi giorni), tenendo conto dei criteri adottati per la ripartizione delle risorse (risorse proprie a disposizione per cofinanziare e numero di precari in possesso dei requisiti dell’Art.20), risultano le seguenti assegnazioni:

2018 04 16 comunicato CNR All 2
Gli Enti, e quindi anche il CNR, sono tenuti a trasmettere alla Funzione Pubblica entro il 31 dicembre 2018 i dati riguardanti il personale assunto e la spesa annua lorda a regime effettivamente da sostenere per il trattamento economico complessivo.
Il DPCM prevede inoltre che eventuali economie per mancato o parziale utilizzo di risorse da parte di alcuni Enti verranno proporzionalmente ripartite, dalla Funzione Pubblica e MEF, tra i restanti Enti beneficiari con i criteri dello stesso DPCM adottati per la sopra riportata assegnazione.
NON RESTA CHE FARE PRESTO ED UTILIZZARE TUTTE LE POTENZIALITÀ
L’INCONTRO PROGRAMMATO PER IL 2 MAGGIO È QUINDI FONDAMENTALE
Con le suddette risorse (DPCM e cofinanziamento) da una nostra elaborazione e rispetto ai dati in nostro possesso, risulterebbe che TUTTI I 1.213 DIPENDENTI CNR IN POSSESSO DEI REQUISITI DEL COMMA 1 sia in servizio e sia cessati, compresi i T.D. che raggiungono i 3 anni di anzianità con contratti flessibili (assegni di ricerca e co.co.co.), SONO STABILIZZABILI DAL 2018.
Sinteticamente così articolati:

2018 04 16 comunicato CNR All 3
Pertanto qualora i precari a T.D. in possesso dei requisiti di cui al comma 1 venissero assunti a T.I. utilizzando gli strumenti normativi indicati alle precedenti lettere a), b), c), libererebbero corrispondenti risorse finalizzate alle stabilizzazioni utilizzabili, avendo esaurito il comma 1, per finanziare e incrementare il numero dei posti (raggiungendo circa 450 posti) da bandire con concorsi riservati al personale precario in possesso dei requisiti di cui al comma 2 dell’Art. 20 del D.Lgs. 75/17.
In sintesi ci sono a nostro avviso le condizioni per

2018 04 16 comunicato CNR all 4

 

UIL RUA
Americo Maresci

stampa

 

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news