10.9 C
Rome
giovedì 15 Aprile 2021

CNR: Comunicato al personale

PROGRESSIONI DI LIVELLO ART. 15 RICERCATORI E TECNOLOGI

Il Consiglio di Amministrazione del CNR nella seduta del 25 luglio u.s. ha finalmente deliberato 219 progressioni di livello nei profili di ricercatore e tecnologo in applicazione all’Art.15 del CCNL 21-2-02.

La situazione si è finalmente sbloccata anche grazie ai diretti interventi del Presidente CNR presso il Ministero del Tesoro e della Funzione Pubblica.

Come si ricorderà, infatti, l’accordo sottoscritto dalle OO.SS. risale al mese di luglio del 2010 e deriva dalla programmazione triennale effettuata dall’allora Presidente Prof. Pistella; accordo questo mai certificato dal nostro Collegio dei Revisori dei Conti in quanto ritenuto in contrasto con l’Art.24 della legge 150/09 (legge Brunetta) e pertanto inapplicabile e comunque senza alcun effetto economico.

La posizione dei Revisori veniva rafforzata all’inizio dell’anno da una sentenza del TAR Lazio che accogliendo un ricorso presentato dagli astronomi dell’INAF, dichiarava illegittima; in vigenza del decreto “Brunetta”, l’applicazione dell’Art. 15, annullando le selezioni interne bandite per le progressioni dei ricercatori.

Il recente parere espresso il 24 luglio u.s. dal Ministero del Tesoro, con il concerto della Funzione Pubblica, riconosce l’applicabilità dell’art. 15 ed i conseguenti effetti giuridici ed economici.

Nel contempo, però, introduce delle innovazioni, per nulla condivisibili, riguardanti:

a) la decorrenza giuridica ed economica, fissata al 1 gennaio 2010, anziché 1 gennaio 2009;

b) le risorse per finanziare le progressioni interne che devono gravare sulle risorse assunzionali del turn over, anziché sul bilancio dell’ente come da regolare programmazione.

Stante la situazione complessiva, seppur con i citati vincoli del MEF non condivisi, la UIL-RUA ha sollecitato il rapido espletamento delle procedure selettive chiedendo nel contempo di utilizzare le risorse stanziate a bilancio e non utilizzate per l’anno 2009 (pari a 2 milioni di euro) per lo scorrimento delle graduatorie degli idonei dei bandi 2007 considerato che è risultata prevalente la posizione di mettere a bando tutte le 219 posizioni programmate.

Su questa ipotesi, nell’incontro del 1 agosto u.s., il Presidente CNR si è riservato di effettuare un approfondimento giuridico ed economico da verificare congiuntamente con le OO.SS. entro la metà del prossimo mese di settembre.

Nel frattempo il C.d.A. dell’11 luglio u.s. ha deliberato l’aggiornamento e la ricollocazione delle aree scientifiche disciplinari (ed i relativi ambiti disciplinari) in sette macroaree corrispondenti ai nuovi sette Dipartimenti ed ha confermato i quattro settori tecnologici.

Pertanto, la ripartizione dei 219 posti da bandire, presumibilmente entro settembre p.v., è stata effettuata in proporzione alle dichiarazioni di afferenza agli ambiti individuali, raggruppati nelle sette macroaree.

Questa in sintesi la distribuzione dei posti:

2012 08 03 comunicato CNR img 1

INCONTRO CNR – OO.SS 1 AGOSTO 2012

L’incontro con il Presidente CNR del 1 agosto u.s. è stata l’occasione per salutare e ringraziare il Direttore Generale uscente Dr. Tuzi per l’attività svolta in questi anni particolarmente difficili per il nostro ente e per conoscere e formulare auguri di buon lavoro (perché ne avrà bisogno) al nuovo Direttore Dr. Paolo Annunziato che assumerà l’incarico dal 1 settembre p.v. .

Con il Presidente e Dr. Preti nel corso del pur breve incontro sono stati poi affrontati i seguenti argomenti anche se, prevalentemente in forma programmatica:

PRECARIATO

Il CNR ha consegnato alle OO.SS. il seguente riepilogo, per profilo e livello, riguardante il personale con contratto a tempo determinato in servizio al 1 luglio 2012 con la relativa scadenza quinquennale:

2012 08 03 comunicato CNR img 2

Il Presidente, pur esprimendo un orientamento positivo, si è impegnato, previa verifica della legittimità e delle relative risorse, a sottoporre al C.d.A. di fine settembre, la proposta congiunta delle OO.SS. di sottoscrivere un accordo integrativo che consenta di rinnovare i contratti a tempo determinato, anche oltre la scadenza del quinquennio, senza alcuna interruzione e senza dover sostenere un ulteriore concorso; ciò consentirebbe, tra l’altro, ai ricercatori e tecnologi di poter maturare e conservare le successive fasce economiche, nell’attesa di trovare strumenti per la stabilizzazione definitiva. 

SUSSIDI 

Nel C.d.A. di fine settembre il Presidente potrà verificare la possibilità di una eventuale variazione di bilancio per consentire il pagamento di tutte le domande di sussidio relative agli anni 2010-2011 attualmente escluse.

TURN OVER 

Il Presidente ha comunicato di aver appreso, per le vie brevi, che il 31 luglio sono stati firmati i DPCM con cui si autorizzano gli Enti, tra questi anche il CNR, a bandire e ad assumere con le risorse del turn over.

La UIL-RUA ha colto l’occasione per ribadire la richiesta di scorrimento delle graduatorie degli idonei di ricercatori e tecnologi, anche per dare un segnale di attenzione ai precari e ai sottoinquadrati, ricordando che nei concorsi espletati non sono state inserite le riserve, previste da leggi e CCNL, sia per precari che per sottoinquadrati.

VARIE 

Il Sindacato ha nuovamente sollecitato il CNR a dare applicazione alla mobilità orizzontale (art. 52 e art. 65), bloccata al 31-12-2009, ad applicare lo scorrimento delle graduatorie dell’art.54 sia CNR che INSEAN, e ad erogare l’indennità di responsabilità sia a regime e sia alle posizioni congelate (2008-2010).

Anche su questi temi l’Amministrazione si è riservata di rispondere nell’incontro di settembre p.v. .

La UIL-RUA augura a tutti

2012 08 03 comunicato CNR img 3

UIL-RUA
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news