4.5 C
Rome
domenica 18 Aprile 2021

CNR: Comunicato al personale

CNR SEDEART.54
Continua il nostro impegno per trovare una soluzione condivisa e positiva al problema dei passaggi di livello ex art. 54 e per la stipula, finalmente, di una ipotesi d’accordo definitiva ed unitaria.
La posizione della UIL-RUA, al riguardo, oltre che tesa a cogliere le positive aperture dell’Amministrazione espresse direttamente dal Presidente nell’ultimo incontro con le OO.SS., mira al rispetto di due condizioni crediamo oggettive ed essenziali: offrire le più estese opportunità possibili e sostenibili al personale interessato ed insieme evitare di alimentare contenziosi con danno irreparabile per tutti.

A questo fine, anche accogliendo le sollecitazioni dell’Ente, in data odierna abbiamo inviato al Presidente ed al Direttore Generale la seguente nota:
Con la presente la UIL RUA invia il proprio contributo sintetico, già verbalmente anticipato nell’incontro del 14 luglio u.s., in merito all’ipotesi di accordo per l’applicazione dell’Art.54.
Si conferma, in premessa, la non pertinenza dei rilievi della Funzione Pubblica (non è stato fatto, infatti, alcun rilievo sulla compatibilità economico-finanziaria) ed il mancato rispetto dei limiti temporali (pervenuti dopo la scadenza dei 30 giorni; il CNR avrebbe potuto invocare il previsto silenzio-assenso).
Riguardo al merito dei singoli rilievi si evidenzia schematicamente quanto segue:

Scorrimento graduatorie
• RILIEVO: La F.P. ritiene necessario procedere a nuove selezioni e formare nuove graduatorie, in quanto lo scorrimento vanificherebbe il carattere premiale e selettivo.
• NOTA UIL RUA: Posizione F.P. in contrasto con le leggi finanziarie in vigore che consentono lo scorrimento delle graduatorie a T.I. approvate da settembre 2003 ed obbligano l’utilizzo, per profili equivalenti (come nel caso di specie), di quelle approvate dopo il 1-1-2007.
• CNR: Modifica la posizione concordata e annulla l’ipotesi di scorrimento delle graduatorie con la motivazione (per noi giuridicamente debole) “lo dice la Funzione Pubblica”.
• NOTA UIL RUA: Lo scorrimento farebbe decadere i ricorsi in itinere contro l’Art.54 del 1-1-2010 presentati al Giudice del lavoro di Messina e di Catania che, qualora accolti, provocherebbero un “terremoto ordinamentale” mettendo in discussione gli inquadramenti del personale dei livelli IV-VIII.

Anzianità di servizio
• RILIEVO F.P.: Ritiene non asseverabile la prevalenza dell’anzianità di servizio.
• NOTA UIL RUA: Posizione In contrasto con il dettato contrattuale (CCNL 21-02-02) che definisce, per ciascun profilo il punteggio relativo all’anzianità di servizio.

• CNR: – Non tiene conto dei rilievi della F.P. e del MEF.
– Incrementa del 40% il punteggio dell’anzianità di servizio per l’86% dei posti banditi.

Decorrenza benefici
• RILIEVO F.P.: Contraria alla retroattività ed indica la decorrenza al 1° gennaio dell’anno di approvazione delle graduatorie.
• NOTA UIL RUA: In contrasto con il dettato contrattuale (CCNL 21-02-02) che fissa la decorrenza al 1° gennaio dell’anno di riferimento.
La F.P. contraddice se stessa in quanto:
a) ha approvato il Piano di Fabbisogno CNR 2015-2017 contenente l’Art.54 con decorrenza dal 1-1-2015;
b) ha approvato i concorsi interni Art.15 per i passaggi al I e II livello (tuttora in itinere) con decorrenza retroattiva dal 1-1-2010;
c) ha approvato nel 2015 le ipotesi di accordo riguardanti:
– le progressioni economiche Art.53 nei livelli IV-VII (ancora da bandire) con decorrenza retroattiva dal 1-1-2012;
– le progressioni per l’anticipo di fascia nei livelli I-III Art.8 (tuttora in itinere) con decorrenza retroattiva dal 1-1-2012.
• CNR: Disattende i rilievi della F.P. prevedendo la decorrenza dal 1° gennaio dell’anno di sottoscrizione dell’accordo.

Verifica attività
• RILIEVO F.P.: Valorizzare il merito rispetto all’anzianità.
• NOTA UIL RUA: Il CCNL 21-02-02 definisce, per ciascun profilo, il punteggio massimo da attribuire alla verifica dell’attività.
• CNR: – Introduce quattro nuovi indicatori.
– Riduce il punteggio attribuibile alla verifica (da 45 a 35 punti) per l’86% dei posti da bandire.

Costo operazione
• POSIZIONE F.P: Selezione da finanziare con il fondo del salario accessorio.
• NOTA UIL RUA: – Modalità di finanziamento anomala e non prevista da alcuna norma contrattuale e legislativa, derivante solo da una circolare della F.P..
– Per la prima volta il differenziale dello stipendio fondamentale tabellare si finanzierebbe con il salario accessorio (assurdo!).
• CNR: Utilizzazione di 908.573,77 euro/annui del fondo del salario accessorio per finanziare la selezione Art.54.
• NOTA UIL RUA: Costo tutto a carico dei 2.742 dipendenti dei livelli IV-VIII che rinunciano a 27 euro/mese (che già percepiscono in busta paga e non recupereranno mai) per consentire a 417 colleghi di passare di livello.
Per quanto sopra evidenziato ed alla luce della disponibilità manifestata dal Presidente nell’incontro del 21 u.s., si chiede di riconsiderare la proposta di ipotesi di accordo come fin qui formulata che oltre a contenere, a nostro avviso, elementi di dubbia legittimità (con relativi rischi di ulteriori ritardi), non appare idonea a soddisfare gli interessi generali del personale.

UIL-RUA
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news