24.2 C
Rome
sabato 19 Giugno 2021

IL CNR ASSUME 1200 PRECARI NEL 2018

CNR SEDEUn traguardo storico per il CNR e per il Paese – Il CNR assume 1200 precari nel 2018
Il giorno 29 maggio u.s. si è svolto l’incontro con la delegazione CNR guidata dal Presidente e composta dal Direttore Generale, dal Direttore della Direzione Centrale del Personale, dal Dirigente del Servizio Stato Giuridico e Trattamento Economico e dal Dirigente del Bilancio e della Ragioneria.

Il Presidente ha informato le OO.SS. sull’adozione dell’ “ATTO INTERNO” inerente l’applicazione dell’Art. 20 (commi 1 e 2) del decreto “Madia”. Tale “informativa” riguardante il processo di stabilizzazione è stata inserita tra i punti all’ordine del giorno del C.d.A. di oggi 1° giugno che, come risulta del resoconto del Presidente “è stata data informativa”.

L’informativa è stata impreziosita dalla consegna di quattro distinti elenchi, in ordine alfabetico, sotto forma cartacea, considerati ancora “bozze in lavorazione” integrabili in riferimento ad eventuali omissioni, riguardanti l’applicazione del comma 1 così articolati:

2018 06 01 comunicato CNR All 1
Tale procedura stabilizzerà contestualmente nel 2018 i dipendenti in possesso dei requisiti del comma 1 (D.Lgs. 75/17 e circolare F.P. n. 3/18) con almeno di 3 anni di T.D. (1° gruppo) e contratti misti, T.D. e flessibili (2° gruppo).
Risulta ancora da chiarire la sorte degli 80 T.D. non prioritari in quanto cessati prima del 22 giugno 2017 (da verificare quanti tra loro interessati alla stabilizzazione).
Al riguardo la UIL RUA ritiene anch’essi in possesso di tutti i requisiti del comma 1 e in quanto tali da stabilizzare contestualmente nel 2018; in questo senso viene da noi interpretata la consegna da parte del CNR del relativo elenco.
Si deve inoltre, a nostro avviso, dare soluzione agli ex T.D. assunti nel frattempo a T.I. in un profilo e/o livello inferiore a seguito di vincita di concorso o di scorrimento di graduatorie.
Si invitano pertanto i precari direttamente coinvolti a segnalarci la propria situazione individuale e il mancato ovvero errato inserimento nei citati elenchi.
La UIL-RUA ha ribadito la richiesta di uniformare la data e le modalità di assunzione a T.I. (ricostruzione di carriera) indipendentemente dallo strumento utilizzato (scorrimento graduatorie o stabilizzazione).
Considerato che con le risorse attribuite dal DPCM e con il 50% di cofinanziamento da parte del CNR, si possono stabilizzare tutti i 1.200 T.D. aventi i requisiti del comma 1, non è necessario elaborare alcuna graduatoria e pertanto i quattro elenchi predisposti dall’Ente sono distinti per ogni singola tipologia e in ordine alfabetico.

Il Presidente ha inoltre espresso e condiviso la volontà e l’impegno a bandire “di corsa” concorsi riservati comma 2 e ad assumere entro il 2018 il maggior numero di unità di personale (80/100/200 ?) sulla base delle risorse disponibili.
L’intenzione del Presidente è quella di bandire entro luglio p.v. concorsi riservati anche se per un numero insufficiente rispetto agli aventi diritto da noi calcolati in circa 1290 precari con contratti flessibili.
Il Presidente ha espressamente dichiarato di considerare prioritario nel 2019 lo scorrimento delle graduatorie degli idonei dei concorsi riservati e di voler concludere l’intero processo di stabilizzazione entro la scadenza del suo (primo) mandato che corrisponde a febbraio 2020.
Tali concorsi riservati saranno per titoli e colloquio, senza alcuna prova scritta, ripartiti per aree scientifiche cercando di riequilibrare alcune disomogeneità che si potrebbero registrare dall’applicazione automatica del comma 1 rispetto alla distribuzione tra profili, aree geografiche, aree disciplinari e istituti.
Sarebbe opportuno creare una “cronologia” assunzionale relativa al comma 2.
A tal fine saranno fondamentali la redazione del Piano di Fabbisogno 2018-2020 e le risorse finanziarie aggiuntive che il Presidente riuscirà ad ottenere, anche con il supporto delle rappresentanze dei lavoratori.

Federazione UIL SCUOLA RUA “Ricerca Università Afam”
Americo Maresci

stampa

Collegamenti Rapidi

Enti Pubblici di Ricerca

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news