sabato 25 Settembre 2021

AFAM un comparto sempre più precario e di precari – Tra pochi anni il 60% del personale sarà precario

simboli-comparti afamIl fenomeno della docenza precaria è diventato insostenibile, la nascita del comparto ha portato ad un’assenza di regole che la legge primaria (L.508/99) non ha disciplinato ma rimandato all’emanazione di regolamenti DPR che non sono mai arrivati.

Analizzando i dati sul personale Docente partendo dalla nascita del comparto AFAM emerge come l’aumento dei contratti a tempo determinato sia in crescita anno dopo anno.

Si tratta di docenti con esperienza decennale che, con cadenza annuale e/o triennale si sono sottoposti a molteplici valutazioni la cui maggioranza è inserita in apposite Graduatorie Nazionali, stante che nel comparto AFAM il requisito per la docenza non è costituito dal titolo di studio ma dal curriculum artistico-professionale-scientifico.

Questi i dati: 6855 Docenti di cui a tempo determinato 1356.
Secondo una previsione fatta dalla Uil Rua nei prossimi anni per effetto dei pensionamenti i posti vacanti che verranno ricoperti con contratto a tempo determinato sfioreranno le 4 mila unità, arrivando ad una percentuale vicina al 60% compromettendo sia la Governance che la programmazione artistico-scientifica delle istituzioni.

Per questo la Uil Rua sostiene da tempo che venga attuato un piano straordinario delle assunzioni dei Docenti Inclusi nelle Graduatorie Nazionale, del personale Docente, Tecnico Amministrativo, per la copertura dei posti effettivamente vacanti e disponibili che hanno maturato i diritti in Attuazione della direttiva del Consiglio del 28 giugno 1999, n. 1999/70/CE relativa all’accordo quadro CES, UNICE, CEEP sul lavoro a tempo determinato.

I costi sono assolutamente sostenibili si parla di circa 1 milione 500 mila euro per effetto della ricostruzione di carriera del personale con più di 4 anni di servizio.
In tutto questo va considerato il contenzioso che vede regolarmente il Miur condannato oltre al pagamento delle spese legali anche al risarcimento del danno con l’adeguamento dello stipendio a favore del ricorrente pari al trattamento economico di un docente di ruolo.

Alla luce della giurisprudenza formatasi di recente e dalle numerose sentenze favorevoli la Uil Rua a sue spese è pronta a lanciare una Class Action chiedendo proprio l’adeguamento dello stipendio per tutto il personale oggi precario a supporto della tesi sostenuta.

ABA Tot.1347 di cui 991 di ruolo e 357 precario

Conservatori di Musica Tot. 5377 di cui 974 precario

AND Tot.88 di cui 69 di ruolo e 19 precario

ANAD Tot. 10 di ruolo

ISIA Tot. 9 di cui 3 di ruolo e 6 precari

Ultime news